Nurse24.it
Scopri i dettagli del corso su hecm.it

Emergenza-Urgenza

Infermieri in ambulanza, Venturi: Ci sono da sempre

di Sara Di Santo

Emergenza Urgenza

    Successivo

La politica ha bisogno del contributo degli infermieri, delle loro idee e della loro esperienza per costruire l’assistenza del futuro. Ma non sono complimenti: È una richiesta di aiuto che vi fa l’istituzione. Così Sergio Venturi, assessore alle politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna, che sulla vicenda delle ambulanze con soli infermieri ribadisce: Gli infermieri sulle ambulanze per fortuna ci sono sempre stati. Che passi il messaggio che prima ci fossero solo medici o che debbano esserci solo medici non ha alcun senso.

Venturi agli infermieri: Siete i professionisti del futuro, fatelo capire

Ambulanze senza medici e con soli infermieri specializzati a bordo. Una delibera - quella sul riassetto del 118 che ha portato in Giunta nel 2016 - che a Sergio Venturi, assessore alle politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna, è costata la radiazione dall'Ordine dei medici. Ma gli infermieri sulle ambulanze - ha spiegato Venturi - ci sono da sempre e per fortuna. E ci sono da più di vent'anni.

Sono infermieri con una formazione specifica per la gestione delle emergenze, sia quelli che lavorano in Centrale Operativa, sia quelli che lavorano in ambulanza e in automedica.

Il messaggio sbagliato che è passato da tutta questa vicenda è che prima sulle ambulanze gli infermieri non c’erano, ma c’erano tutti dottori. Non avrebbe alcun senso. E il rischio principale è quello di minare la fiducia dei cittadini, di confondere loro le idee. Dati alla mano, poi, il medico in ambulanza serve in 4 casi su 100 (dati Ausl Bologna, dicembre 2018).

Il rapporto con i cittadini. Un punto sempre più fragile sul quale tutto il sistema sanitario deve investire. Perché quando questo si incrina è la promozione stessa della salute a subire un danno.

Durante il suo intervento al seminario "Appropriatezza, legalità ed etica: alleati con il cittadino" organizzato dall'Ordine delle professioni infermieristiche di Bologna, Venturi ha avanzato una vera e propria richiesta di aiuto agli infermieri, perché la politica ha bisogno che la professione infermieristica cresca e condivida le idee, le esperienze per delineare quella che sarà l'assistenza del futuro.

Un'assistenza che deve necessariamente mutare, come sono mutati i bisogni assistenziali dei cittadini, sulla scia di un cambiamento culturale di cui gli infermieri devono farsi motore. Un'assistenza che deve essere sempre più orientata verso il territorio. E chi meglio degli infermieri per farlo?

Se non abbiamo voi che ci date una mano a spingere il cambiamento non avremo mai dei servizi sanitari migliori di quelli di oggi. Avete una grande responsabilità

Intanto la "battaglia" sulle ambulanze senza medici a Bologna continua ed è salita di livello. Dopo l'indagine per abuso d'ufficio sui 9 componenti della commissione disciplinare che decisero la radiazione dell'assessore regionale alla Sanità Sergio Venturi, ora il presidente dell'ordine dei medici Giancarlo Pizza ha denunciato alla Procura di Ancona - competente per i reati eventualmente commessi dai magistrati del Foro bolognese - il procuratore Giuseppe Amato e il pm Flavio Lazzarini che avevano aperto un'inchiesta sui 9 componenti con l'accusa di abuso di ufficio.

Ritorna al sommario del dossier Emergenza Urgenza

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)