Nurse24.it

COVID-19

Nursing Up: in Lombardia carenza infermieri per vaccinazioni

di Massimo Canorro

Bertolaso pensa di vaccinare 6 milioni di persone entro fine giugno, con turni di 24 ore al giorno, sette giorni su sette. Ma dove sono gli infermieri? Se prima eravamo preoccupati, adesso è scattato l’allarme. Così Antonio De Palma, presidente del Nursing Up, sull’assenza cronica di infermieri per la campagna di vaccinazione.

Lombardia, De Palma: Dove sono gli infermieri per vaccinare h24?

Cercare di accogliere con spirito propositivo quanto sta accadendo in Lombardia, dove Guido Bertolaso, consulente per la gestione del piano vaccini sul territorio regionale – coadiuvato dai volontari della Protezione civile – ha concluso ieri, presso i padiglioni dell’ex Fiera al Portello a Milano, la seconda fase della sperimentazione delle vaccinazioni anti-Covid. Non mancano, però, forti perplessità in merito al suo piano di azione: per vaccinare 6 milioni di lombardi entro giugno, Bertolaso pensa di impiegare personale 24 ore su 24, sette giorni su sette. Rendiamoci conto che siamo ancora alle sperimentazioni.

È un doppio binario parallelo quello su cui viaggiano le considerazioni di Antonio De Palma, Presidente Nazionale del Sindacato Nursing Up, per quanto riguarda un piano vaccini che, già faticando a decollare, non necessità di simulazioni, ma di certezze e di numeri che stentano ad arrivare.

Fermo restando che Bertolaso è uomo di azione, possiede esperienza e competenze ed è abituato a gestire le emergenze, De Palma non manca di esprimere, attraverso un comunicato, la sua preoccupazione. I primi dati che emergono fuori dalle “prove” di Bertolaso aprono uno squarcio di verità poco rassicurante: il piano vaccini per i cittadini non è ancora iniziato. Di più: Tra i proclami di Domenico Arcuri e l’assenza cronica di infermieri, siamo letteralmente allarmati.

Regione maggiormente colpita dal virus dall’inizio della pandemia, in Lombardia eravamo alle prese con una carenza strutturale di 4800 infermieri, ben prima che esordisse il Covid-19, continua De Palma, evidenziando che tale carenza oggi è a dir poco raddoppiata, sia se si pensa a quanto sono saliti i livelli e i tempi di impegno dei professionisti sanitari in seguito all’arrivo del virus e sia se si considera proprio l’aumento dei carichi di lavoro per trattare quel tipo di pazienti. Senza escludere i numerosi colleghi che nel frattempo sono andati in pensione, anche con quota 100.

Certo, le prime indicazioni dell’ex capo della Protezione civile risultano in linea, per taluni versi, con quelle del Ministero della Salute: la campagna di vaccinazione per i pazienti si dividerà in 4 fasi. Al netto della prenotazione. E noi non abbiamo dubbi che sia così. Accettazione, anamnesi, vaccinazione vera e propria e osservazione. Ma soltanto per l’osservazione si possono calcolare i tempi precisi: 15 minuti. Per le altre fasi non esistono certezze, circoscrive De Palma.

Da qui l’inevitabile interrogativo: Dove sono gli infermieri per realizzare tutto questo? Piuttosto, incalza il Presidente del Nursing Up, è concreto il pericolo di andare a sbattere contro un muro a tutta velocità, alla luce di una media di 300 infermieri che si ammalano ogni giorno e di 270 decessi di pazienti nelle ultime ore 24 ore, con picchi ancora fino a 400 vittime nei giorni precedenti».

Permane la forte carenza di personale, mancano gli infermieri. Quelli che a ragione – riprende De Palma – hanno disertato il bando Arcuri e che non hanno accettato le poco gratificanti condizioni di agenzie interinali. Quando, con 25 milioni di euro, si potevano pagare 941 infermieri per 9 mesi, che significano oltre 142.000 ore di servizio infermieristico al mese, in più e a disposizione delle Asl.

Pragmatismo allo stato puro, come quando il Presidente del Nursing Up ammette: Se in Lombardia partiranno il 15 febbraio con il piano vaccini, avranno circa 135 giorni di tempo per vaccinare 6 milioni di cittadini entro la fine di giugno. Significa che dovranno essere sfiorate le 45mila somministrazioni al giorno. Al momento pura utopia.

Commento (0)