Standard in sanità

Le Procedure: cosa sono?

di Sara Di Santo

Procedure

Le Procedure non sono altro che successioni dettagliate, logiche e consequenziali di atti tecnici e operativi. Grazie ad esse tutto l’agire dell’Infermiere diventa oggettivo, sistematico e soprattutto verificabile.

Il ruolo delle Procedure nella riduzione della variabilità ingiustificata di comportamento tra gli operatori sanitari

Le Procedure (PRC) sono parte dei Protocolli(link all’articolo “protocolli, cosa sono?”) e servono a circostanziare le modalità con le quali si realizzano determinate azioni infermieristiche.

La Procedura è un documento che descrive e fornisce evidenza di un processo, si connota come una successione dettagliata e logico-consequenziale di azioni tecnico-operative che ha lo scopo di mettere ogni operatore nella condizione di svolgere la propria attività in modo uniforme.

Le Procedure, dunque, sono degli strumenti che rendono lo svolgimento delle attività il più possibile oggettivo, sistematico e verificabile, soprattutto nei casi di alta complessità assistenziale. Al loro interno è raccolto un insieme di azioni professionali finalizzate ad un determinato obiettivo che descrivono il “cosa” viene fatto e che sono in grado di ridurre il rischio, in particolar modo nelle attività ad elevata complessità.

Il format delle Procedure prevede, dopo la redazione, la verifica e l’approvazione dell’elaborato; si redigono procedure dirette alla standardizzazione(link all’articolo “gli standard in sanità”) della pratica infermieristica, procedure dirette alla standardizzazione dei metodi e degli strumenti per la pratica infermieristica e procedure volte alla standardizzazione dell’organizzazione delle attività infermieristiche e tecnico-alberghiere.

In ogni caso, elementi prioritari che compongono una procedura sono:

  • titolo;
  • obiettivo da raggiungere (output);
  • campo di applicazione;
  • responsabilità, strumenti di riferimento e registrazione;
  • sequenza e descrizione delle attività da eseguire;
  • indicatori con tabella di raccolta dati;
  • riferimenti normativi e documentali e le procedure devono necessariamente:
  • essere costruite dai professionisti infermieri dell’unità operativa nella quale verranno adottate (coadiuvati, all’occorrenza, da altri professionisti);
  • essere condivise collegialmente da tutti gli utilizzatori;
  • prevedere modalità condivise di aggiornamento e revisione da parte dell’équipe.

Commento (0)