Nurse24.it

Procedure

Eseguire la vestizione per l'ingresso in sala operatoria

di Luca Cozzolino

Sala Operatoria

    Precedente Successivo

Il buon funzionamento del blocco operatorio dipende dal comportamento del personale che vi presta la propria opera. Tutto parte dall'osservazione di regole fondamentali per il mantenimento della sterilità dell'ambiente e del campo operatorio.

Zona filtro per l'ingresso in sala operatoria

L´ingresso nel reparto operatorio comporta una serie di procedure che hanno lo scopo di stabilire e mantenere condizioni di sterilità. Esse si attuano in due tempi: la vestizione in zona filtro (tempo pulito ma non sterile) e il lavaggio e vestizione con camici sterili (tempo sterile).

Non vanno dimenticate, poi, le basilari norme del lavaggio sociale delle mani, che deve essere eseguito con la tecnica corretta:

  • aprire il rubinetto con la mano, il gomito o il piede;
  • bagnare uniformemente le mani e i polsi con acqua tiepida;
  • applicare una dose di sapone sul palmo della mano e insaponare uniformemente mani e polsi con sapone liquido detergente in dispenser apposito (4 ml circa o secondo le indicazioni del produttore);
  • dopo aver insaponato le mani per almeno 15 secondi sciacquare abbondantemente;
  • asciugare tamponando con asciugamani monouso in tela o carta assorbente fino a eliminare l’umidità residua;
  • chiudere il rubinetto dell’acqua con il gomito oppure, se manuale, con un lembo dell’asciugamano.
  • acqua polsi
  • asciugamani monouso

La vestizione in zona filtro

L´accesso in zona filtro prevede innanzitutto che si abbandonino gli indumenti usati in reparto e si indossi la divisa specifica per la sala operatoria. Deve avere le seguenti caratteristiche:

  • le casacche con maniche corte e i pantaloni che terminano a 10 cm dal suolo sono di cotone o tela, o ancor meglio di "tessuto non tessuto" e tali da permettere movimenti agevoli. Alla fine di ogni seduta operatoria questi indumenti devono essere lasciati nella zona filtro, per essere lavati ed eventualmente sterilizzati;
  • le calzature sono di importanza rilevante, poiché le suole sono veicolo di numerosi germi. Possono essere utilizzati zoccoli in plastica, il cui lavaggio e la cui sterilizzazione risultano più agevoli di quelli in legno;
  • i berretti e le maschere, in materiale usa e getta "tessuto non tessuto", hanno lo scopo di ridurre la possibile contaminazione proveniente dai capelli, dal naso, dalla gola.

Si procede quindi:

  • rimuovendo gli abiti civili
  • eseguendo un lavaggio sommario delle mani
  • indossando il copricapo e la mascherina
  • eseguendo il lavaggio e disinfezione delle mani

Indossare la divisa

  • assicurarsi che gli abiti da indossare siano della propria misura
  • rimuovere anelli, catenine, braccialetti e orologi
  • indossare la divisa della sala operatoria
  • eseguire lavaggio sociale delle mani
  • indossare il copricapo o cuffietta, avendo cura di raccogliervi tutti i capelli
  • indossare la mascherina in modo che copra naso e bocca.

La vestizione sterile per la sala operatoria

Una parte dell’équipe si vestirà successivamente in modo sterile. La fase di vestizione occupa diverso tempo, ma nessuna delle diverse operazioni deve essere trascurata. Può e dovrebbe aver luogo in una camera antistante la sala operatoria, dotata anche di strumenti idonei al lavaggio ed alla disinfezione chirurgici delle mani.

Le manovre vengono eseguite esattamente nell’ordine indicato con l’ausilio anche di un collaboratore. I guanti vengono indossati per ultimi per evitare contaminazioni durante le operazioni di vestizione.

Il lavaggio chirurgico delle mani in sala operatoria

Materiale occorrente: 

  • Detergente antisettico iodio povidone o clorexidina 
  • Spugne monouso sterili 
  • Telini sterili monouso o salviette comprese nel kit del camice sterile.

La procedura

  • Regolare la temperatura dell’acqua alla temperatura più confortevole 
  • Bagnare uniformemente mani e avambracci fino a 2 dita al di sopra la piega dei gomiti
  • Tenere le mani sollevate rispetto ai gomiti
  • Distribuire uniformemente la soluzione antisettica, premendo la leva del dispenser con il gomito o utilizzando la spugna monouso
  • Strofinare accuratamente per 2 minuti ogni lato di ogni dito, tra le dita, palmo e dorso di entrambe le mani 
  • Lavare ciascun lato del braccio dal polso al gomito per 1 minuto 
  • Risciacquare per 1 minuto prima le mani e dopo gli avambracci avendo cura di tenere sempre le mani al disopra del livello dei gomiti 
  • Risciacquare mani e avambracci facendoli passare sotto il getto dell’acqua in una sola direzione, dalla punta delle dita ai gomiti; non muovere le braccia avanti e indietro sotto l’acqua 
  • Asciugare mani e avambracci, tamponando e non strofinando, con un panno sterile: asciugare prima ciascun dito, quindi la restante parte della mano e, infine, l’avambraccio sino alla piega del gomito con movimento circolare, avendo cura di non procedere in senso inverso.

Indossare il camice sterile in sala operatoria

Prendere il camice sterile e recarsi in una zona dove il camice possa essere aperto senza rischio di contaminazione. Per garantire una vestizione asettica, seguire la procedura di seguito in 9 fasi:

  • Infilare entrambe le mani nelle aperture delle maniche. Tenere il camice lontano dal corpo e attendere che si apra completamente
  • Infilare le mani e gli avambracci nelle maniche; tenere le mani al livello delle spalle e lontano dal corpo
  • Per la vestizione del guanto con tecnica aperta, tirare il polsino al livello del pollice; per la vestizione del guanto con tecnica chiusa, spingere le mani sul bordo del polsino
  • L'operatore non vestito sterilmente deve tirare il camice sulle spalle, toccando solo l'interno del camice
  • Disporre il fissaggio a velcro
  • Annodare la cintura interna del camice
  • Dopo aver indossato i guanti, prendere il cartellino anticontagio con entrambe le mani, separare la cintura esterna sinistra dal cartellino anticontagio e tenere la cintura nella mano sinistra
  • Consegnare il cartellino anticontagio all'operatore non vestito sterilmente, poi girarsi di tre quarti a sinistra mentre l'operatore estende la cintura esterna per tutta la lunghezza
  • Recuperare la cintura esterna estraendola dal cartellino anticontagio tenuto dall'operatore non vestito sterilmente e legarla all'altra cintura esterna sul lato sinistro.

Indossare i guanti sterili in sala operatoria

I guanti chirurgici sono sterili, monouso, di forma anatomica, rispettivamente destro e sinistro, con il pollice posizionato in direzione della superficie palmare del dito indice anziché disteso sullo stesso piano, destinato a pratiche chirurgiche invasive, con la superficie dei polpastrelli trattata per migliorare la presa degli strumenti e che permetta un’elevata sensibilità.

I guanti chirurgici devono essere confezionati a paia, in buste doppio involucro: interno ed esterno. Scopo

Prevenire il trasferimento dei microrganismi dalla mani al materiale sterile o a una ferita aperta.

Accertamento

Valutare che la confezione dei guanti sia asciutta e integra

La procedura per indossare i guanti sterili

  • invitare un collaboratore ad aprire la busta evitando di toccare l’involucro interno dei guanti
  • prendere i guanti fasciati nella carta sterile
  • i guanti hanno i polsi ripiegati esternamente, quindi prendere il guanto destro con la mano sinistra a livello del polso ripiegato. Tenendo il guanto sollevato con la mano sinistra infilarvi la mano destra. Si può iniziare anche con il sinistro. La tecnica è la stessa
  • evitare di toccare alcun oggetto mentre si procede all’operazione. Occorre ricordare che la parte interna del guanto è contaminata dal contatto con la pelle, mentre quella esterna del guanto deve rimanere sterile. Quindi è bene evitare di toccare la parte esterna del guanto se non con la mano già guantata
  • prendere il guanto sinistro oppure il destro (se si è iniziato prima con il sinistro) infilando le dita della mano destra o sinistra, nel risvolto del guanto sinistro o destro
  • sollevare in alto il guanto ed infilarlo nella mano sinistra o destra (se si è iniziato prima con il sinistro)
  • calzare bene i guanti facendo in modo che si adattino perfettamente alle mani e che ricoprano in parte le maniche del camice
  • mantenere le mani rivolte verso l’alto evitando di toccare qualunque cosa che non sia sterile

Vestizione sterile di altri membri dell'équipe

L'infermiere strumentista veste i chirurghi o altri membri dell’équipe impiegando la tecnica seguente:

  • afferra il camice sterile a livello del collo e lascia che si dispieghi verticalmente
  • lo apre in modo che le imboccature delle maniche siano rivolte verso il chirurgo. Nel fare questo protegge le proprie mani facendo ribaltare una parte delle spalle del camice sulle proprie mani. Aiuta il chirurgo ad infilare le mani preoccupandosi di mantenere le proprie mani al coperto
  • quando le mani del chirurgo spuntano dalle manichette, lo strumentista lascia il camice del chirurgo, badando di non contaminarsi. Eventualmente può aiutare il chirurgo a far fuoriuscire le mani dalle manichette, sempre badando a non contaminarsi
  • l'infermiere di sala procede quindi ad allacciare il camice posteriormente, badando di non contaminare la parte anteriore del camice.

Far indossare i guanti sterili ad altri membri dell'équipe

Lo strumentista, dopo aver vestito i chirurghi o altri membri dell’équipe, procede a guantarli, impiegando la seguente tecnica:

  • apre la confezione dei guanti adatti allo specifico chirurgo
  • afferra il guanto destro o sinistro e lo distende verticalmente ribaltando la manichetta
  • afferra i bordi della manichetta e divarica bene il guanto in modo che la mano del chirurgo possa entra e agevolmente al suo interno
  • con un lieve movimento verso il gomito del chirurgo, completa il guantaggio della mano
  • afferra l'altro guanto e lo prepara come il precedente
  • il chirurgo, aiutandosi con la prima mano guantata, divarica il guanto ed infila la seconda mano.

Ritorna al sommario del dossier Sala Operatoria

Commento (0)