Nurse24.it

Attualità Infermieri

Non abbiamo altro luogo dove andare

di Monica Vaccaretti

Seppur vietato dal diritto internazionale umanitario come fortemente ammonito dalle Nazioni Unite, Israele ha posto a Gaza l'assedio totale, preparandosi all'offensiva di terra dentro la Striscia. Mentre continuano i bombardamenti dell'aviazione sul territorio palestinese, il governo di Netanyahu ha privato i civili di beni essenziali per la loro sopravvivenza. Acqua, elettricità, cibo. Fonti sanitarie di Gaza riferiscono di persone sotto le macerie, è stato colpito un altro ospedale. Il Ministero della Salute palestinese denuncia che negli ospedali manca tutto per curare le migliaia di feriti. La Croce Rossa e la Mezzaluna Rossa, che coadiuvano i soccorsi sia in Israele che nella Striscia di Gaza, hanno oggi lanciato un appello affinché venga rispettato su entrambi i fronti il diritto umanitario internazionale a tutela dei civili, dei militari prigionieri, degli ostaggi, chiedendo altresì che non si attacchino gli ospedali e i sanitari. Denunciano inoltre che un soccorritore volontario della Stella di Davide Rossa è stato ucciso mentre guidava un'ambulanza.

Infermiere
Scopri i master in convenzione

Commento (0)