Nurse24.it
scrivi una email per avere maggiori informazioni

Attualità Infermieri

Offrire gambe e fiato per la corsa di Miguel

di Redazione

Aiutare chi non può correre offrendo gambe e fiato. L’appuntamento con la Corsa di Miguel è per la prossima domenica, 29 gennaio, a Roma.

Correre per un mondo migliore

Favorire l’inclusione e far provare la sensazione della corsa anche a chi non può usare le proprie forze per farlo.

Questo lo spirito di una delle corse più amate della capitale, la corsa di Miguel, in programma per domenica 29 gennaio con ritrovo alle ore 8.00 (e partenza prevista per le ore 9.30) al piazzale della Farnesina.

Sod Italia Onlus, associazione italiana displasia setto ottica e ipoplasia del nervo ottico, invita a partecipare runner e sostenitori per aiutare persone disabili a prendere parte all'evento grazie all’impiego di Joëlettes, speciali carrozzelle da fuori-strada ad una sola ruota, con sospensione e freno, che permettono a disabili non deambulanti di godere di escursioni, grazie all'aiuto di almeno due accompagnatori.

La corsa, dedicata a Miguel Benancio Sanchez, podista e poeta argentino vittima del regime militare della fine degli anni ’70, prevede una prova competitiva ed una prova non competitiva.

La partecipazione alla prova non competitiva è libera e l’obiettivo, come spiega ad Ansa Laura Vitali, dell'associazione Sod Italia è raccogliere fondi per poter comprare delle Joëlettes, che per il momento ci vengono fornite da un'altra onlus, 'Il cammino possibile'. In generale, quindi, anche chi non vuole correre può sostenerci con delle donazioni o recandosi al nostro stand.

Commento (0)