Nurse24.it
scopri i vantaggi della convenzione

testimonianze

Essere infermieri in Serbia

di Milica Petrovic

b9ad772005653afce4d4bd46c2efe842

SMEDEREVO. Milanka è un'infermiera che alla fine di ottobre ha celebrato 27 anni di servizio. E' una donna molto leale con i colleghi e dolce e affettuosa con i pazienti. Lavora in un ospedale dove, in media, si ha in carico la gestione di 20 pazienti. Le attività di sua competenza sono diverse e non dissimili dalle nostre.

 

 

 

Si va dalla somministrazione della terapia al controllo dei parametri vitali, dall'aiuto che viene dato ai pazienti nella cura dell'igiene personale al preoccuparsi che venga loro distribuito il vitto, dalle semplici tecniche come il posizionamento di cateteri vescicali al grande aiuto che viene dato ai medici nelle campagne di prevenzione come quella contro il tabagismo. 

 

Lo stipendio mensile, in media, è di 30.000 dinara (300 euro) . Hanno anche loro un'Ipasvi, in questo caso la Camera degli Infermieri e dei Tecnici Sanitari Serbo. "Ho un po’ di problemi con le vene e il mal di testa , ma tutto sommato mi sento alla grande" questo risponderebbe Milanka se gli venisse chiesto come si sente fisicamente e mentalmente dopo tanti anni di lavoro. Lei è un personaggio immaginario di un profilo statistico che rappresenta la media degli infermieri in Serbia, e secondo un sondaggio, appartiene ad una delle professioni più criticata in Serbia.

 

Perché la maggior parte degli impiegati e degli infermieri sono i più criticati del personale sanitario, creando in loro molta frustrazione? Tutto questo credo che abbia a che fare con le difficili condizioni di lavoro, la retribuzione scarsa, il conseguente stress quotidiano e il ridimensionamento del personale. 

 

Per esempio viene a mancare l'importante supporto degli Oss. Averli in turno è una cosa molto rara, non vengono assunti in tutti gli Ospedali. Tutto questo perche la situazione econimica generale del paese non è delle migliori.

 

I pazienti dal canto loro, hanno delle aspettative irrealistiche su di noi oltre alla mancanza di tatto nei comportamenti. L’atmosfera di tensione che si respira negli Ospedali è frutto dell'insoddisfazione dell'utenza. “Qualcosa è accaduto nel nostro ambiente culturale’’ e purtroppo gli infermieri in Serbia hanno molte esperienze negative subendo attacchi sia verbali sia fisici.

 

Quindi per la maggior parte dei dipendenti le condizioni lavorative in Serbia sono molto dure e non soddisfacenti, a causa dello stipendio mensile basso e di una cultura nazionale che tende ad essere poco comprensiva nei confronti degli infermieri. Leggi inadeguate fanno si che per tutti questi problemi non si arrivi ad una soluzione. Il Sistema Sanitario Serbo ha bisogno di una riforma con lo scopo di arrivare alla soluzione dei tanti problemi irrisolti.

Commento (0)