Nurse24.it
MASTER UNIPEGASO ONLINE INFERMIERI

Eventi

Genova, Congresso regionale sicurezza in Sala Operatoria

di Fabio Albano

Il 19 novembre si terrà a Genova (Auditorium Istituto Nautico Statale San Giorgio - Edificio Calata Darsena) il 2° Congresso regionale sulla sicurezza in sala operatoria. L’anno precedente si è discusso di Non Technical Skills (N.T.S.) con buoni risultati. Quest’anno si è spostato il tiro sulle due figure centrali dell’attività chirurgica: l’Infermiere strumentista e l’Infermiere fuori tavolo.

Secondo Congresso Regionale previsto per il 19 novembre

La questione che verrà posta ai relatori e ai colleghi che saranno presenti in aula è quella relativa alla condizione di integrazione o di dicotomia tre le due figure professionali, che può risultare elemento di forza o di debolezza del Team.

L’argomento risulta ancora oggi di estremo interesse e di grande attualità (purtroppo), così come lo è quello dell’integrazione tra Infermieri laureati e Infermieri diplomati.

Altri argomenti che saranno approfonditi circa la sala operatoria, sono: le responsabilità giuridico professionali, lo sviluppo delle competenze fra opportunità e criticità ed infine il reclutamento dell’Infermiere neofita.

L’ambizione che muove l'organizzazione di tale congresso, anche quest’anno, è quella di porre in evidenza la necessità dell’umanizzazione dei rapporti con il paziente operando, sfatando così il mito dell’Infermiere di sala come mero professionista “tecnico”. A questo riguardo è doveroso porre in evidenza la “battaglia” che da anni il collega Luca Cozzolino porta avanti circa questa rivoluzione del ruolo dell’Infermiere di Sala.

La “materia” posta sul tavolo della discussione è tanta e suscettibile di soggettive interpretazioni, per questo si auspica una congrua e animata partecipazione. Il Congresso, infatti, intende essere un momento di confronto tra professionisti, aprendo spazi anche a scenari futuri differenti dalla realtà lavorativa odierna. Le relazioni non vogliono risultare come mero esercizio di dialettica, ma come importante stimolo al dialogo e al confronto, per questo sono stati individuati relatori professionisti dalle importanti competenze ben definite.

Doveroso sottolineare il fatto che il Comitato organizzatore coincide con il comitato scientifico. Le persone che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento sono tutti professionisti Infermieri che in comune hanno il solo desiderio di contribuire alla crescita della nostra professione, soggetti liberi da ogni forma di associazione, uniti solo dall’appartenenza comune al Progetto Rete del Collegio IPASVI di Genova, che li ha resi tutti più responsabili e consci dell’importanza, ma anche delle difficoltà, che esistono nella produzione di momenti di confronto. Come questo Congresso ha l’ambizione di essere.

Doveroso ringraziare il collegio IPASVI di Genova che ci ha fatto conoscere, fornito la sede per gli incontri, le risorse economiche per poter dar corpo a questa iniziativa e fornito ogni tipo di assistenza.

Un particolare ringraziamento al Presidente del Collegio genovese, Dottor Carmelo Gagliano, che ci ha incoraggiati e motivati, oltre ad averci assistiti e al Dottor Salvatore Ruggiero che, anche quest’anno, abbiamo fatto penare sino all’ultimo istante per far sì che quest’evento potesse essere accreditato.

Per informazioni visitare il sito Ipasvi Genova o telefonare al numero 010590611

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)