Nurse24.it

lavoro

Infermieri in Germania, una sfida per il futuro

di Mario Ripino

Quando si parla di andare a lavorare come infermieri in Germania ci sono tanti miti da sfatare. Uno su tutti? Il fatto che si venga automaticamente declassati e assunti per fare gli Oss. Sì, perché in realtà la Germania è in cerca di infermieri a tutti gli effetti e a loro offre garanzia di un posto di lavoro a tempo indeterminato per la loro qualifica e tutela sociale. A tutto questo si aggiunge l’appoggio di alcune tra le migliori agenzie di reclutamento, solidi punti di riferimento per quei professionisti sanitari che intendono trasferirsi all’estero per un futuro migliore e che contribuiscono a rendere quella di andare a lavorare come infermiere in Germania una grande opportunità da cogliere.

Lavorare come infermiere in Germania, un’opportunità da cogliere al volo

Si dice infermieri in Germania e, troppo spesso, viene data eccessiva enfasi alla cura basica del paziente, come se all’infermiere in Germania venissero imposti limitazioni operative e un lavoro non suo. A ben guardarla, però, questa è una versione distorta della realtà.

Florence Nightingale

Sì, perché quello iniziale, che molti additano come un declassamento al ruolo di Oss, in realtà non è altro che un periodo di transizione utile all'infermiere con laurea italiana per iniziare ad integrarsi nel tessuto sociale tedesco, acquisire dimestichezza con la lingua applicandola a contatto con il pubblico e accelerare l'iter di riconoscimento del titolo di studio, il tutto iniziando già a percepire uno stipendio con tanto di regolari contributi previdenziali.

Una volta raggiunto il livello B2 di lingua tedesca e una volta ottenuto il riconoscimento dell'equipollenza del titolo italiano di laurea in Infermieristica da parte del ministero della salute tedesco, infatti, l’infermiere passa alle funzioni lavorative equiparabili a quelle di un infermiere italiano e vede anche aumentare la sua retribuzione mensile (in linea di massima, c'è uno scatto da un lordo di circa 2.100 euro ad un lordo di 2.650 euro).

Senza dimenticare, poi, che se in Italia il tasso di disoccupazione per i laureati in Infermieristica è drammaticamente alto, in Germania la richiesta di professionisti infermieri è costante e continua, al punto che le strutture pubbliche tedesche effettuano periodicamente delle selezioni in Italia equivalenti a veri e propri concorsi pubblici per infermieri, con in palio l'assunzione a tempo indeterminato.

La garanzia di un posto di lavoro a tempo indeterminato che offrono queste strutture rappresenta indubbiamente uno dei principali fattori a favore della possibilità di accettare la sfida tedesca, forti anche del fatto che tutti i contributi previdenziali, un domani, saranno validi ai fini pensionistici anche in Italia.

In più per gli infermieri in Germania sono lontane anni luce "forzature" come la richiesta di aprire una partita iva come requisito tassativo per poter lavorare, oppure il dover abbandonare il posto di lavoro nel caso si decidesse di metter su famiglia; la tutela della maternità (o, più in generale, della genitorialità), con presenza di asili nido e soluzioni simili messe spesso a disposizione dagli stessi datori di lavoro, è solo uno dei vantaggi garantiti dal welfare tedesco.

Infermieri in Germania, come funzionano reclutamento e assunzione

Florence Nightingale

La ricerca di infermieri per la Germania (ma anche di infermieri pediatrici, ostetriche, tecnici di radiologia, educatori per l'infanzia e Oss) è un'attività quotidiana per agenzie di reclutamento come Germitalia, il ponte di comunicazione tra Italia e Germania per coloro che intendono trasferirsi all’estero per un futuro migliore con un lavoro stabile a tempo indeterminato.

Per soddisfare le esigenze del mercato del lavoro in Germania, che negli ultimi anni non riesce a reperire all’interno della propria nazione le risorse  di cui ha bisogno, Germitalia organizza periodicamente delle selezioni che seguono questo iter:

  • I candidati che hanno registrato la propria candidatura mediante il form online, ricevono le offerte lavorative per la Germania dove sono descritte tutte le informazioni contrattuali del datore di lavoro interessato al suo profilo
  • L’infermiere (o altra figura professionale) viene invitato/a a sostenere un colloquio conoscitivo in Italia, direttamente con i direttori del personale delle strutture sanitarie (il colloquio avviene in italiano in quanto il datore di lavoro tedesco sarà affiancato da un traduttore certificato dell’Internationaler Bund, il più grande istituto di formazione professionale in Germania, del quale Germitalia è ente rappresentativo in Italia)
  • Dopo qualche giorno, il candidato conosce l’esito della selezione; se positivo, potrà partire per la Germania.
Infermieri in Germania Opportunità Falsi miti
Contratti a tempo indeterminato Infermiere assunto per fare l'Oss
Riconoscimento professionale Caro-vita non sostenibile con lo stipendio da infermiere
Tutele sociali garantite Lontananza eccessiva dall'Italia
Supporti per imparare il tedesco fino al livello B2 Senza conoscenza del tedesco non è possibile lavorare
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari