Nurse24.it
MASTER

Corruzione

Escort e mazzette in cambio di favori, il sistema Enpapi

di Redazione

Anche un giro di escort nello scandalo corruzione che ha travolto Enpapi. È l'ultima novità emersa dalla complessa inchiesta coordinata dal pubblico ministero Alberto Pioletti. Un articolato sistema corruttivo quello messo in piedi dai vertici dell'ente: tangenti mascherate da consulenze, biglietti per andare a vedere la finale di Champions League tra Juventus e Barcellona del 6 giugno 2015 e un giro di prostituzione. Così l'atto che notifica ad otto persone la chiusura delle indagini.

Corruzione Enpapi: non solo mazzette, ma anche cene di lusso ed escort

Scandalo prostituzione ai vertici della cassa previdenziale infermieristica: la procura ha scoperto che la dirigenza di Enpapi - ad oggi commissariato - si faceva corrompere, non solo attraverso mazzette mascherate da consulenze, ma anche con cene eleganti in compagnia di escort in locali di lusso della capitale.

Incontri a luci rosse venivano organizzati a Roma, Milano e Taormina. Gli onorari delle escort - scrivono gli inquirenti - variavano tra i 500 e gli 800 euro ad evento. Compensi che venivano negoziati da Piergiorgio Galli - l'avvocato che era riuscito a convincere i vertici Enpapi a compiere investimenti in fondi dal valore di milioni di euro - e sostenuti tramite le società a lui riconducibili.

I militari del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria avevano arrestato per corruzione e ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza, il presidente Mario Schiavon (oggi ai domiciliari) e il direttore generale, Marco Bernardini lo scorso 19 febbraio. Nei guai erano finiti anche un imprenditore, un avvocato e un commercialista.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)