Nurse24.it

infermieri

In Abruzzo la prima degenza a gestione infermieristica Covid-19

di Redazione

Nasce nel presidio ospedaliero di Atessa (CH), identificato come Covid-Hospital dall’ASL2 Lanciano Vasto Chieti secondo le indicazioni Ministeriali, l’unità di degenza a gestione infermieristica COVID-19. Il presidio ospedaliero ha un regime di ricovero di tipo ordinario e il modello organizzativo è concepito per complessità assistenziale, identificando tre differenti livelli di complessità: alto, medio e basso.

Degenza a gestione infermieristica Covid-19

Presidio Ospedaliero di Atessa (CH) designato COVID Hospital

L’unità di degenza a gestione infermieristica ha l’obiettivo di garantire una risposta appropriata ai pazienti affetti da Covid-19 con bassa intensità di cura, con un piano terapeutico definito e stabili clinicamente, sulla base di oggettivi criteri clinico–assistenziali che, avendo completato il percorso diagnostico-terapeutico, necessitano ancora di assistenza infermieristica e sono in attesa o della presa in carico domiciliare o di assistenza domiciliare integrata dei Servizi Territoriali o della presa in carico nelle Strutture Residenziali.

L’obiettivo è quello di garantire al paziente un’assistenza personalizzata - dichiara Gennaro Scialò Direttore del Dipartimento delle Professioni Sanitarie ASL 2 Abruzzo – considerando oltre agli aspetti specifici della sua malattia anche un’assistenza globale su tutti gli aspetti della persona, attuando interventi rivolti allo sviluppo di competenza e/o abilità di autocura.

La degenza Covid-19 a gestione infermieristica prende in carico i pazienti, con i suoi 16 posti letto, a bassa complessità assistenziale secondo il modello concettuale primary nursing, garantendo l’appropriatezza del setting assistenziale e razionalizzando le risorse professionali.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)