Nurse24.it

coronavirus

Fnopo: Spostare infermieri da ginecologia a reparti in crisi

di Redazione

Rendere disponibile, in tempo reale, personale infermieristico attualmente in servizio all’interno delle UU.OO. di Ostetricia e Ginecologia e destinarlo alle strutture sanitarie che sono ormai al collasso soprattutto in alcune aree del Paese. Questa la proposta che la Federazione Nazionale degli Ordini della Professione Ostetrica (Fnopo) ha avanzato per la gestione dell'emergenza coronavirus.

Coronavirus, proposta Fnopo per gestione personale sanitario

Maria Vicario, presidente Fnopo

La Fnopo ha sottoposto al Ministro della Salute Roberto Speranza e al presidente della Conferenza Stato Regioni Stefano Bonaccini la propria proposta per contenere il grave fenomeno dell’emergenza del personale sanitario, in particolare quello infermieristico: richiamare gli infermieri dalle UU.OO. di Ostetricia e Ginecologia e collocarli nelle unità operative che sono ormai al collasso e nelle quali vi è necessità della loro professionalità, spiega il Comitato centrale Fnopo.

Tale procedura – sottolinea la nota firmata dalla presidente Maria Vicario - consentirebbe alle Unità operative di Ostetricia e Ginecologia di essere gestite da ostetriche già presenti e integrate con il ricorso alle graduatorie valide e da personale di supporto.

La proposta avanzata dalla Fnopo andrebbe a integrare le misure già in previsione del Governo e avrebbe il vantaggio di collocare adeguatamente e in tempi brevissimi sia personale infermieristico sia quello ostetrico lì dove le loro specifiche competenze sono indispensabili.

Per gli infermieri, in particolare, significherebbe dare un po’ di ossigeno a quelle aree in cui attualmente è carenza, sottolineano i vertici nazionali delle ostetriche che aggiungono: Dall’altro lato, tale misura, consentire alle donne di avere l’assistenza adeguata fornita da personale ostetrico specificamente formato e aggiornato anche attraverso le nuove disposizioni ministeriali in tema di contenimento di trasmissione di Covid-19.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)