Nurse24.it
Accedi al dossier wound care

Evento ECM

Tech Wound Care 2022 - Milano

di Massimo Canorro

Tech Wound Care 2.0 2.0 +2” è il titolo del congresso che si svolgerà a Milano, venerdì 20 maggio, presso il Centro congressi dell’ospedale San Raffaele. Un interessante e approfondito evento con focus il mondo della cura delle lesioni cutanee, indetto da “gli Amici di Mario”, in memoria di Mario Marazzi, medico del Niguarda scomparso nel 2017 all’età di 66 anni. La giornata del Congresso (i cui presidenti sono Alessandro Corsi e Ornella Forma) è accreditata ECM.

Milano: congresso wound care ECM in memoria del dott. Mario Marazzi

La locandina dell'evento ECM "Tech Wound Care 2.0 2.0 +2". Presidenti del Congresso: Alessandro Corsi e Ornella Forma

La memoria non è quello che voglio ricordare, ma quello che non riesco a dimenticare. Così il poeta Alfonso Gatto. E sono proprio le sue parole a fare da guida ideale a “Tech Wound Care 2.0 2.0 +2”, giornata accreditata ECM (4,9 crediti), che si svolgerà il prossimo 20 maggio presso il Centro congressi dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Come si legge nella nota di presentazione, dopo i drammi legati alla pandemia il mondo scientifico si rianima, pur non avendo mai interrotto le proprie attività e gli studi. In questo rinnovato contesto e finalmente in presenza, riprendendo quel prezioso contatto umano per tanto tempo precluso e di cui si sentiva la dolorosa assenza, gli “Amici di Mario” ritornano ad incontrarsi per ricordarlo ritrovandolo con loro, anche se ogni giorno lo sentono presente e vicino.

Il riferimento è a Mario Marazzi, medico di Spino d’Adda (Cremona) venuto a mancare nel 2017 all’età di 66 anni. Appassionato della sua professione – per la quale ha dato molto – in carriera ha ottenuto importanti risultati e ricevuto attestati di stima. Lavorava nell’Unità Spinale dell’ospedale Niguarda di Milano, che ne ha ricordato pubblicamente la positività contagiosa, riuscendo ad alleggerire anche i momenti più dolorosi. Così oggi “gli Amici di Mario” ritengono che gli aspetti più significativi e innovativi del Tech Wound Carein origine pre-pandemica denominato “Tech Wound Care 2.0 2.0”, oggi, dopo la forzata interruzione, rinominato “2.0 2.0 + 2”, viene puntualizzato – possano ben rappresentarne lo spirito e la costante esigenza di progredire, continuando nella ricerca e sviluppando il percorso che origina in laboratorio per poi giungere al letto del paziente, tradotto nell’attualità della medicina traslazionale, di precisione e personalizzata.

Dunque, nel nome del dottor Marazzi, venerdì 20 maggio si svolgerà il congresso “Tech Wound Care 2.0 2.0 +2”Irccs Ospedale San Raffaele (Gruppo San Donato) – per offrire a chi parteciperà una tangibile opportunità di incontro e confronto, con l’obiettivo di approfondire e di imparare aspetti inediti o poco conosciuti, tendenze innovative e tecnologie del wound care (la cura delle lesioni cutanee, anche dei pazienti neonatali e pediatrici, infatti, costituisce uno dei bisogni di salute espressi dalla popolazione sempre più emergente a cui un sistema sanitario efficiente deve essere in grado di replicare mettendo in campo strategie preventive e pro-attive). Senza dimenticare i progetti di ricerca, i piani di investimento e i progressi nella e della formazione.

Giornalista
Accedi al dossier wound care

Commento (0)