Nurse24.it
scrivi una email per avere maggiori informazioni

sindacato

Assumere e stabilizzare infermieri negli ospedali pubblici, approvata mozione

di Rosario Scotto di Vetta

67f33c3f1fe5161065c4997ada34ab78

MILANO. Approvata all’unanimità mozione del consigliere Altitonante (Forza Italia) per assumere e stabilizzare medici e infermieri negli ospedali pubblici. Secondo quanto stabilito, non saranno più delegate all’esterno le attività primarie della sanità.

 

“Efficienza e qualità del servizio miglioreranno solo se le attività primarie della sanità pubblica non saranno più delegate all'esterno. Per questo motivo, Regione Lombardia s'impegna ad assumere e stabilizzare infermieri e medici”. È il commento del Consigliere Regionale di Forza Italia, Fabio Altitonante, primo firmatario della mozione approvata dall'Aula all'unanimità sulle nuove assunzioni nella sanità pubblica.

 

“Gli ospedali pubblici ricorrono sempre più spesso all'esternalizzazione totale o parziale di attività primarie della sanità, come ad esempio, infermieristica, odontoiatria ed emodinamica, ossia la cura delle malattie cardiovascolari. In futuro, la stessa modalità potrebbe essere applicata anche per radiologia e pediatria. Si finisce per appaltare interi reparti. Così, è troppo semplice. Per fare un paragone, è come apporre il marchio "made in Italy" su un prodotto fabbricato in Cina. Un conto sono le attività come pulizia e manutenzione, un altro i servizi primari della sanità”.

 

Una mozione che sul piano pratico favorirà nuove assunzioni e sosterrà lo sblocco del turn over e dei vincoli alle assunzioni a livello nazionale.

 

“Ricordo - sottolinea Altitonante - che Regione Lombardia ha mantenuto l'equilibrio di bilancio, nonostante i continui tagli dello Stato”. L'obiettivo, dunque, è rendere più efficiente la sanità pubblica riconfermando la parità tra pubblico e privato, senza pregiudizi, ma collaborazione, favorendo la libera scelta dei cittadini.

 

Una popolazione di 10 milioni di cittadini quella della Lombardia servita dal sistema sanitario regionale dove, solo nelle strutture pubbliche, lavorano più di 100 mila persone. 17 miliardi di euro all'anno sono le risorse gestite ogni anno in sanità. 200 strutture di ricovero e cura, con 1,7 milioni di ricoveri, di cui il 10% sono pazienti provenienti da altre Regioni. 

 

 

 

I sindacati appoggiano pienamente la mozione: "Il sindacato FIALS ha sempre sostenuto tematiche come stabilizzione del personale precario e nuove assunzioni, inoltre ci fa enormemente piacere che finalmente la politica inizi a parlare di valorizzazione del capitale umano e non solo ed esclusivamente di costi del personale, siamo felici e speranzosi in questo impegno che regione lombardia ha deciso di prendere". 

Commento (0)