Nurse24.it

Attualità Infermieri

Corruzione e appalti pilotati, arrestati dirigenti Asl

di Redazione

I carabinieri del Nas di Roma hanno eseguito nove provvedimenti restrittivi emessi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma che dispongono la detenzione in carcere per due dirigenti di una Asl della capitale e un gestore di laboratori di analisi cliniche, nonché gli arresti domiciliari nei confronti di altri sei tra dipendenti Asl e imprenditori.

In manette due dirigenti di una Asl romana

carabinieri nas

I provvedimenti sono stati emessi nell'ambito di un’articolata indagine della Procura della Repubblica di Roma che ha portato, tra l'altro, ad accertare gravi condotte corruttive e di turbativa di gara pubblica per l'assegnazione di opere manutentive di strutture sanitarie della capitale. Nel medesimo contesto investigativo sono state indagate altre dieci persone tra dirigenti e pubblici ufficiali, imprenditori privati e altri soggetti ritenuti coinvolti in una ramificata rete di reciproche facilitazioni affaristiche finalizzate alla realizzazione di profitti e vantaggi personali, perpetrate mediante traffici di influenze e la redazione di false attestazioni.

Dalle agenzie emerge un quadro sempre preoccupante. Noi come ministero abbiamo fatto un protocollo con l'Anac molto serio e vorrei che le Regioni lo applicassero fino in fondo. Così ha commentato a caldo il ministro della salute, Beatrice Lorenzin, rispondendo ai giornalisti a margine di un evento a Roma. Finché la gestione della sanità non sarà controllata e misurata nella scelta delle persone, dei direttori generali, dei direttori amministrativi e dei direttori sanitari in modo trasparente con obiettivi chiari e in modo meritocratico - ha concluso il ministro - purtroppo queste cose continueranno a succedere

Scopri i master in convenzione

Commento (0)