Nurse24.it
Partecipa ai webinar gratuiti su Salute.LIVE

protesta

Flash Mob infermieri: la lotta di chi è stato ed è sul campo

di Redazione

Un'area distinta di contrattazione, il riconoscimento delle competenze specialistiche e l'adeguamento degli stipendi. Sono solo alcuni dei punti per cui si batte il Movimento Nazionale Infermieri, un movimento asindacale e apolitico nato sui social che ha organizzato un flash mob nazionale per rivendicare i diritti dell'intera categoria: Il virus è stato solo una conferma della nostra abnegazione - scrivono gli amministratori del gruppo Facebook - Noi ci siamo sempre stati. Adesso vogliamo che le parole di corteggiamento spese per noi in questi mesi si tramutino in concretezza. L'appuntamento con il flash mob è per lunedì 15 giugno; alle ore 10.00 gli infermieri scenderanno in piazza contemporaneamente in oltre 30 città.

Movimento Nazionale Infermieri: vogliamo concretezza dalle Istituzioni

Florence Nightingale

L'emergenza Covid-19 ha reso evidente a tutti l'impegno e la professionalità degli infermieri, che in queste settimane hanno continuato a lavorare duramente tra gli elogi di governo e cittadini. Ora però siamo snervati dai riconoscimenti di circostanza, dalle parole antonimiche che un giorno ci corteggiano e quello dopo ci disprezzano - scrivono dal Movimento Nazionale Infermieri - Adesso vogliamo coerenza dalle Istituzioni. Adesso vogliamo che si tramutino in concretezza. Per noi e per tutti i cittadini che usufruiscono del SSN.

Da qui l'idea di organizzare un flash mob nazionale - in programma per lunedì 15 giugno -, una lotta che deve partire da noi, dai lavoratori, da chi è stato ed è sul campo con l'obiettivo di ottenere un maggior riconoscimento della professione infermieristica, sia a livello organizzativo che a livello retributivo.

Iscriviti ai webinar su Salute.LIVE

Commento (0)