Nurse24.it

Attualità Infermieri

Tempo divisa e consegne: Le linee di indirizzo della Toscana

di Redazione

La Regione Toscana ha varato le linee di indirizzo in materia di tempi di "vestizione e passaggio di consegne" del personale non dirigenziale del Servizio sanitario regionale. Serviranno ad uniformare i comportamenti e a superare la mancata disciplina in materia; non avendo potere retroattivo, potranno essere utilizzate solo per il futuro.

Toscana: Linee di indirizzo in materia di vestizione e passaggio consegne

Anche il passaggio di consegne viene quantificato dalle linee di indirizzo della Regione Toscana

Approvata durante l’ultima seduta di giunta, la delibera presentata da Stefania Saccardi, assessore al diritto alla salute, stabilisce le linee di indirizzo su vestizione e passaggio di consegne.

Superata l’empasse della mancata disciplina in materia nei contratti nazionali collettivi di lavoro, le Aziende e gli enti del Ssr toscano – che fino ad oggi si erano mossi in maniera difforme e talvolta solo dietro contenzioso – avranno ora uno strumento che uniformerà “i comportamenti relativi a vestizione e passaggio di consegne del personale sanitario e tecnico sanitario e altro personale interessato del comparto sanità”, ha affermato Saccardi, specificando come questo atto sia “accolto con grande favore dai sindacati” del comparto.

Le linee di indirizzo sul cosiddetto tempo divisa, così come stabilito dalla delibera, non potranno essere applicate in maniera retroattiva e potranno essere utilizzate solo per il futuro.

Cosa dicono le linee di indirizzo

Ricordando che per orario di lavoro, secondo il decreto legislativo dell'8 aprile 2003, si intende “"qualsiasi periodo in cui il lavoratore sia al lavoro, a disposizione del datore di lavoro e nell'esercizio della sua attività o delle sue funzioni":

  • l’orario di lavoro include e contabilizza 10 minuti complessivi per turno, tra entrata e uscita, per la vestizione e svestizione della divisa per l’operatore che necessita di divisa per la propria prestazione sul luogo di lavoro;
  • qualora il tempo necessario per il cambio divisa interferisca con la continuità assistenziale, gli orari di lavoro saranno adeguati per tale contabilizzazione, fatte salve le circostanze per cui i tempi di vestizione risultino comunque assicurati dall'organizzazione del settore assistenziale;
  • negli ambiti organizzativi con articolazione degli orari di lavoro sulle 24 o 12 ore, in cui sia indispensabile la continuità assistenziale, che garantiscono il passaggio di consegne inerenti agli utenti sono riconosciuti, per turno di lavoro, 15 minuti complessivamente tra cambio divisa e passaggio consegne.
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)