Nurse24.it
iscriviti al webinar gratuito >

testimonianze

CGIL: Le competenze specialistiche per riconoscere la professionalità degli Infermieri

di Redazione

Elisa Pierini

La priorità è dovuta all’evoluzione della professione infermieristica, si parla sempre più di salute e sempre meno di medicina. Chi meglio di un professionista che ha della multidisciplinarietà il suo fattore fondate può occuparsi di salute.  

Così Elisa Pierini, Segretaria CGIL, ospite della Conferenza nazionale delle Politiche della Professione infermieristica, risponde alla domanda se le competenze specialistiche siano o meno una scelta prioritaria per la professione.

Verissima la centralità del territorio, ma anche l’evoluzione degli ospedali con l’intensità di cura e le case della salute e tutto quello che si sta muovendo in vario modo nelle Regioni.

Mettere al centro il cittadino e i bisogni di salute. C’è bisogno di un professionista che sappia farlo e solo l’infermiere può rispondere a queste esigenze.

È necessario — conclude Pierini — il rinnovo dei contratti, anche per dare risposta alle nuove sfide; è finito il tempo in cui il riconoscimento si aveva solo per in incarichi di tipo gestionale.

Riconoscere la professionalità trovando strumenti nuovi al di là dei semplici passaggi di fascia, che alla lunga non reggono.

iscriviti al webinar gratuito >

Commento (0)