Nurse24.it

Concorso Infermieri

Concorsi infermieri: le prove, i requisiti e le risorse

di Mario Ripino

I concorsi per infermieri, generalmente banditi in Gazzetta Ufficiale – Serie Concorsi o nelle Gazzette Regionali, risultano sempre molto ambiti dagli abilitati all’esercizio della professione infermieristica. Sono frequenti i casi in cui gli enti che bandiscono il concorso sono costretti a ricorrere a una prova preselettiva per ovviare all’eccessivo numero di domande di partecipazione.

concorso per infermieri

Prova preselettiva a un concorso per infermieri

Com'è strutturato un concorso?

Tutti i concorsi per infermieri seguono un iter specifico per accertare le competenze dei candidati:

  • Preselezione: come anticipato, viene svolta soltanto se il numero di domande supera quello previsto. Generalmente è composta da quesiti a risposta multipla
  • Prova scritta: può essere costituita da temi o questionari. Tendenzialmente, considerato il numero di domande spesso notevole, si preferisce proporre ai candidati un questionario a risposta multipla, anche per garantire un maggiore grado di trasparenza alle procedure di selezione
  • Prova pratica: mira a verificare le competenze tecniche possedute dai candidati in relazione alla professione infermieristica. Anche in questo caso il questionario a risposta multipla è la proposta più frequente
  • Prova orale: basata sugli argomenti legati alla professione, è accessibile soltanto ai candidati che raggiungono il punteggio minimo previsto nella prova pratica

Requisiti di accesso

Oltre ai requisiti generici richiesti per l’accesso ai concorsi pubblici, i candidati ai concorsi per infermieri devono soddisfare obbligatoriamente i seguenti requisiti specifici:

  • Laurea di primo livello in Infermieristica
  • Iscrizione all’albo professionale (OPI)

Può capitare, a seconda del concorso specifico, che venga richiesto ai candidati un determinato periodo di esperienza pregressa.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)