Nurse24.it

Salute

Influenza in arrivo: Guida allo starnuto intelligente

di Redazione

Arrivano i primi freddi e con loro i primi starnuti. In agguato dietro l’angolo, poi, ci sono sempre quelli che “te lo do io il rimedio per i malanni di stagione”. Occhio però a quali prodotti vi vengono offerti, scrive Salvo Di Grazia – medico chirurgo-ginecologo – sul suo blog "MedBunker". E occhio agli starnuti, perché viaggiano più veloci di quel che credete.

Starnuto intelligente e igiene delle mani: Come difendersi dall'influenza

Perché lo starnuto rappresenta un'importante via di contagio delle malattie infettive? Perché è carico di goccioline piccolissime di saliva che trasportano i germi, ma anche lo spostamento d'aria aiuta. La velocità dello starnuto è di circa 350 chilometri orari. Potete immaginare dove può arrivare uno starnuto.

Per questo è buona norma "starnutire bene", educatamente. Per rispetto degli altri, soprattutto. Il modo migliore è farlo sull'incavo del braccio (dove c'è il gomito) o in un fazzoletto di carta che poi va buttato dove è corretto. 

Un altro modo per prevenire i contagi è l'igiene, quella delle mani è fondamentale. Sapevate che più del sapone serve lo "strofinamento"? Il sapone facilita il distacco del grasso e soprattutto serve a darci una sensazione di pulito, ma la vera igiene si ottiene strofinando energicamente le mani per qualche minuto. Se già si adottassero questi piccoli accorgimenti le infezioni diminuirebbero.

Il problema è che sottovalutiamo queste cose anche perché i microbi non li vediamo e puntiamo a "risolvere" un problema anziché prevenirlo.

Ah, visto che si avvicina il freddo, verremo bombardati da pubblicità (anche ingannevole) che ci invita a comprare uno o l'altro rimedio per l'influenza. Non caschiamoci.

L'influenza è una malattia causata da virus che non ha nessuna cura. Tranne complicazioni non servono antibiotici né pillole, non hanno effetto supposte o sciroppi.

In caso di influenza la cosa più importante è restare a riposo e bere acqua. In caso di febbre (superiore a 38 gradi) è possibile assumere un antifebbrile, ma solo se si sta male. Per ogni dubbio si chiami il proprio medico.

Infine: quando vi proporranno prodotti omeopatici (vaccini, Oscillococcini, sciroppini) sappiate che dentro non c'è nulla, solo zucchero puro.

Sapendolo, regolatevi di conseguenza.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)