Nurse24.it
scrivi una email per avere maggiori informazioni

editoriale

No ai tagli della sanità senza cambiamenti strutturali

di Mimma Sternativo

Le parole del direttore generale dell'Agenas, Francesco Bevere.

tagli in sanitàCommissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica "Sostenibilità del Servizio sanitario nazionale con particolare riferimento alla garanzia dei principi di universalità, solidarietà ed equità".

A parlare è il direttore generale dell'Agenas, Francesco Bevere:

"Nei periodi di crisi finanziaria, come quello attuale, si è ricorso frequentemente a tagli e tetti di spesa, a controlli stringenti su prezzi e volumi (di fattori e prestazioni), all'aumento delle compartecipazioni alla spesa da parte dei cittadini,ma eventuali ulteriori interventi di riduzione del finanziamento in assenza di interventi finalizzati al recupero di inefficienze o inappropriatezze nella erogazione dei servizi e delle prestazioni si ripercuoterebbero sistematicamente sul volume, sui livelli, sulla qualità e sulla sicurezza delle cure, nonché sull'accesso ai servizi da parte dei cittadini, soprattutto di quelli più svantaggiati.

Anche le Regioni cosiddette "virtuose" potrebbero avere seri problemi se non si rafforzano gli interventi volti al recupero delle risorse impiegate con modalità inappropriate ed inefficienti, entrando capillarmente nei livelli di complessità che caratterizzano ogni sistema sanitario locale".

"...Potremo dirci pienamente soddisfatti quando ci sarà la possibilità di documentare un corretto equilibrio tra l'efficienza delle risorse impiegate ed i risultati ottenuti in termini di salute, alla luce dei bisogni emergenti della popolazione".

Segretario Nazionale FIALS

Commento (0)