Nurse24.it
Iscriviti al webinar su Salute.LIVE

curiosità e relax

Prevenire Mangiando, i consigli degli Esperti

di Ilaria Mazzini

98bce7d9d49222dae020697d2909b8d4

RIMINI. La scienza ormai da anni ci dice che non è solo la malattia a passare dal cibo, ma anche la sua prevenzione. Questa è senz’altro una buona notizia, poiché prevenire è possibile, basta seguire delle piccole regole quotidiane. Esistono alimenti semplici per proteggerci dal cancro e da altre malattie croniche.   Secondo l’Associazione Umberto Veronesi, spiccano prima di tutti le crucifere, la famiglia di ortaggi che comprendono cavoli e broccoli. Il consumo di 5 o più porzioni la settimana riduce del 50% il rischio di cancro alla vescica e al seno nella donna.

Come vegetali utili alla prevenzione d’insorgenza di patologia tumorale vengono segnalati l’aglio, soprattutto per l’apparato digerente e i frutti di bosco. Altra sostanza indispensabile per la prevenzione, risulta essere il licopene cioè il pigmento responsabile della colorazione rossa del pomodoro.

Gli studi dimostrano che nei paesi grandi consumatori di pomodoro ci sia un minor tasso di tumore alla prostata. Esso risulta anche essere un alleato nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, più assorbibile se l’alimento che lo contiene è cotto. Per questo il nostro sugo di pomodoro è una grande fonte di licopene biodisponibile.

Stesse proprietà vengono attribuite alle antocianine, pigmenti rossi e viola presenti in molti ortaggi. 
Ruolo importante, sopratutto per l’apparato digestivo, lo hanno gli agrumi. E ancora la curcuma, spezia poco utilizzata in Italia, che ha molteplici proprietà farmacologiche.

L’istituto Nazionale per lo studio e la cura dei tumore di Milano conferma che le raccomandazioni preventive ma solidamente confermate da anni di studi sono poche e riassumibili in: “più frutta e verdura, meno zuccheri e cereali raffinati, meno carni, latticini e grassi animali, meno sale”.

Le Regole della Salute sono 10:

  •    consumare regolarmente frutta e verdura, anche più porzioni al giorno;
  •    consumare cereali in chicchi;
  •    ridurre il più possibile gli alimenti di origine animale;
  •    privilegiare gli alimenti di origine vegetale;
  •    consumare regolarmente pesce;
  •    limitare i latticini;
  •    bere molta acqua;
  •    privilegiare la varietà a tavola, nonché la qualità rispetto alla quantità;
  •    condire le pietanze con olio extravergine di oliva;
  •    privilegiare i grassi vegetali presenti nel pesce, negli oli e nella frutta secca.

 

I Magnifici Cibi sono 20:

Quinoa & Soia, I Germogli, Le Alghe, I Semi Oleosi, Olio di Lino e Olio di Oliva, Spezie ed Erbe Aromatiche, Aglio e Cipolla, Cavoli e Famiglia, I Verdi, Gli Spinaci, Il Pomodoro, Gli Arancioni, I Legumi, Il Pesce Azzurro, Gli Agrumi, I Rossi, L’Uva, La Frutta Secca, Il Malto, Il Cioccolato.

 CONCLUDENDO:

Il 70% dei tumori ha come causa diretta lo stile di vita.

Il 30% è correlato a sostanze nocive presenti sulla tavola.

Il 30% al fumo
.

Il 5% a obesità e sedentarietà.

Solo il 3% allo smog.

Però il 40% delle malattie, dal diabete all’ipercolesterolemia all’ipertensione, possono essere affrontate e curate con una dieta su base vegetale.

Prevenire è possibile e non è neanche cosi difficile, dieta sana, ricca di gusto associata a movimento fisico possono davvero essere la chiave per la nostra salute.

Approfondimenti: Nel corso del 2004 l’Unione Europea ha emanato un gruppo di regolamenti che, insieme al Regolamento CE n.178/2002, costituiscono il cosiddetto “pacchetto igiene”. In vigore dal 1° gennaio 2006, identificano e separano la responsabilità dei soggetti coinvolti nella sicurezza alimentare, definiscono nuove regole per gli operatori del settore e tutto ciò che riguarda le azioni di controllo.

Infermiere
iscriviti al webinar gratuito >

Commento (0)