Nurse24.it
Iscriviti al webinar su Salute.LIVE

dalla redazione

Yakisoba surimi

di Giuseppe La Torre

20150715_201641

Ideale per una ricetta dal gusto orientale e a basso costo

Incontro casuale di vari ingredienti per un'altra ricetta della serie "svuota frigo".

Ingredienti


Per due persone:  2 preparati di spaghetti yakisoba (1 preparato varia dai 70 agli 85 gr), 1 confezione di surimi (di solito sono circa 10 o 12 cilindri), 80 - 100 gr di piselli, curry, paprika, 1 cucchiaino raso di dado granulare vegetale, 1 tarallo pugliese al finocchetto, tabasco, salsa worchester e salsa di soia.

20150715_195726

Preparazione


Occorre far soffriggere i piselli a fiamma leggermente moderata per farli scongelare e poi farli cuocere con un pò di acqua in una padella abbastanza larga e alta, meglio un wok se lo avete a disposizione. Tagliate il surimi a dischi di circa 2  - 2,5 cm di lunghezza e aggiungeteli per la cottura con i piselli. Non occorre scongelarli poiché la cottura veloce farà mantenere la compattezza necessaria del rotolino già cotto.

20150715_200515

In un’altra padella versate un bicchiere pieno di acqua per ogni preparato di spaghetti yakisoba, un filo di olio, una spolverata di curry e di parika e 1 cucchiaino raso di dado granulare vegetale. Appena l'acqua si sarà un pò riscaldata adagiate velocemente in padella i preparati di spaghetti yakisoba avendo cura di girarli dopo qualche minuto. Complessivamente gli spaghetti yakisoba devono cuocere all’incirca 3-4 minuti e devono essere sbrigliati durante la cottura.

20150715_200026

Nell’altra padella continuate la cottura dei piselli  e del surimi e spruzzate gli ingredienti con un pò di salsa worchester, salsa di soia e qualche spruzzatina di tabasco.  Mi raccomando sempre di non utilizzare il sale quando utilizzate a salsa di soia!

Aggiungete alla padella gli spaghetti yakisoba e fate saltare il tutto nella padella regolando con un pò di salsa di soia.

20150715_201251

Preparate i piatti da portata e decorate con una generosa spolverata di tarallo grattuggiato e buon appetito!

20150715_201641

NurseReporter
iscriviti al webinar gratuito >

Commento (0)