Nurse24.it
Visita il sito fidiaperlapelle.it >

Lesioni Cutanee

Acido ialuronico sale sodico per ferite e scottature cutanee

di Sandra Ausili

Abrasioni, escoriazioni, scottature, tagli e irritazioni. E ancora, ferite superficiali e lesioni croniche, come lesioni da pressione. Quando la pelle subisce un danno, acuto o cronico che sia, ConnettivinaBIO risponde. L’innovazione brevettata da Fidia nello sviluppo tecnologico dell’acido ialuronico applicato al trattamento delle lesioni cutanee garantisce un rimedio per molte situazioni di cute lesa: è il caso di ConnettivinaBio (acido ialuronico sale sodico), ConnettivinaBio Plus (acido ialuronico 0,2% e sulfadiazina argentica 0,1%) e ConnettivinaCerotto Hi Tech (acido ialuronico 0,3%), preparazioni topiche che stimolano la riparazione e la rigenerazione della pelle, accelerando la guarigione grazie ad un’elevata qualità formulativa.

Trattamento di lesioni superficiali con ConnettivinaBio

Nei processi fisiologici di riparazione della pelle danneggiata l’acido ialuronico - componente essenziale della pelle con un ruolo chiave nell’impalcatura del tessuto connettivo che sostiene il derma - gioca un ruolo da protagonista.

Fidia Farmaceutici - forte di oltre 60 anni di studi e ricerche nello sviluppo tecnologico dell’acido ialuronico (HA), ha brevettato un metodo di preparazione biofermentativo applicato al campo della riparazione tissutale, una tecnologia che ha permesso di ottenere un acido ialuronico con un elevato grado di purezza e riduzione degli impatti ambientali (l’acido ialuronico è ottenuto da processi fermentativi).

ConnettivinaBio è una preparazione per uso topico a base di acido ialuronico preparato proprio con metodo biofermentativo e può essere d’aiuto nel trattamento di lesioni superficiali o acute a basso rischio di infezione come abrasioni, escoriazioni, scottature (I° e II° grado), tagli e irritazioni.

ConnettivinaBio Plus per trattamento lesioni a rischio di infezione

Che la contemporanea applicazione di sulfadiazina argentica (SSD) e acido ialuronico (HA) sia efficace nel controllo delle infezioni e nel processo di riparazione tessutale è stato dimostrato da molti studi1.

connettivinabio plus crema

ConnettivinaBio Plus, anch’essa disponibile in crema e in garze, proprio grazie all’associazione di acido ialuronico 0,2% preparato con metodo biofermentativo e sulfadiazina argentica 0,1%, agente antimicrobico, si dimostra utile nel trattamento di lesioni acute e croniche ad alto rischio infezione.

La sulfadiazina argentica aiuta a prevenire la contaminazione di batteri e funghi, coadiuvando la capacità dell’acido ialuronico di supportare la guarigione e la riepitelizzazione dei tessuti. Queste caratteristiche permettono di cambiare la medicazione una volta al giorno, riducendo la possibilità di contaminazione della ferita.

ConnettivinaCerotto Hi Tech per escoriazioni, piccoli tagli e scottature

ConnettivinaCerotto Hi Tech è una medicazione, un dispositivo medico per uso cutaneo costituito da un bordo adesivo trasparente in poliuretano e un tampone centrale assorbente multistrato imbibito di una soluzione di acido ialuronico sale sodico allo 0,3% in grado di fornire idratazione alla cute e favorire il processo di riparazione della pelle.

Priva di parabeni o altri conservanti, è studiata per essere applicata ogni 48 ore e sviluppata per garantire massima confortevolezza: è conformabile, cioè si adatta ad ogni parte del corpo, permette la traspirazione cutanea, è impermeabile e resistente all’acqua ed è disponibile in 3 formati e differenti confezioni.

Il tampone centrale multistrato di ConnettivinaCerotto Hi Tech, inoltre, è semplice da posizionare grazie al bordo adesivo trasparente ed è dotato di una rete in polietilene che aderisce alla pelle ma non si attacca alla ferita per una rimozione praticamente indolore, senza traumi. Il che fa di questa innovativa una medicazione altamente versatile in caso di escoriazioni, abrasioni, piccoli tagli, ferite superficiali e scottature.

Visita il sito fidiaperlapelle.it >