Nurse24.it
MASTER UNIPEGASO ONLINE INFERMIERI

IPASVI

Staffing assistenziale e sanità privata, corso Ecm a La Spezia

di Francesco Falli

Il Collegio Ipasvi La Spezia, dopo un percorso di analisi dei problemi più avvertiti da alcuni ''sottogruppi'' di iscritti, è giunto ad accreditare il secondo corso ECM a Colleghi che li hanno completamente progettati e gestiti, con sincera soddisfazione loro e del Collegio stesso.

Aula formazione

Ipasvi La Spezia accredita corso Ecm ideato da colleghi operanti nel privato 

L'attuale Consiglio Direttivo del Collegio spezzino ha deciso, un anno fa, di istituire tre Commissioni di lavoro composte, in massima parte e in massima autonomia, dai rappresentanti delle “categorie” che le stesse Commissioni avrebbero voluto sostenere.

Le tre grosse “fette” di categoria prescelte (spesso coincidenti) hanno riguardato la Libera Professione, i giovani e i colleghi della sanità privata.

Questo non significa, è ovvio, che bisogni e necessità si collochino solo in questi gruppi, ma è chiaro che un dipendente pubblico (circa il 55% degli iscritti all'Albo spezzino) non ha gli stessi problemi che invece incontra un giovane precario o, ancor peggio, chi è in cerca della prima occupazione; ad esempio (forse banale, ma sempre da tenere a mente) un dipendente pubblico può più facilmente partecipare a formazione ECM di quanto non riesca a fare una madre impegnata nella sanità privata.

Delle tre Commissioni, quella della sanità privata è risultata la più attiva e la più impegnata, tanto che per i componenti il Collegio è stata una soddisfazione osservare la costanza con la quale si sono svolte le riunioni preparatorie e gli incontri per la produzione di eventi formativi. Proprio gli eventi formativi sono stati la tematica proposta come “importante” in una scala di problematiche che gli stessi colleghi infermieri in servizio nella sanità privata spezzina hanno deciso di affrontare.

Così, a fine settembre, si sono svolte le riunioni finali per stendere un programma che vedesse i Colleghi progettisti, relatori e gestori di un evento ECM direttamente accreditato da Ipasvi La Spezia (provider nazionale standard n° 708), naturalmente a partecipazione gratuita e - almeno nella prima edizione - riservato ai professionisti disoccupati o inseriti nella sanità privata.

L'argomento affrontato, “Il concetto di staffing assistenziale nelle strutture sanitarie private”, ha riguardato aspetti vissuti, quotidianamente avvertiti e sentiti dagli Infermieri che lavorano nelle realtà in oggetto: il rapporto all’interno dello staff con le altre figure, sia quelle mediche, sia quelle rappresentate da altre professioni sanitarie (Fisioterapista, ad esempio, o Educatori, Logopedisti, ecc.) e, naturalmente, anche la relazione costruttiva e propositiva - oppure conflittuale - con gli operatori socio sanitari.

Partecipazione molto elevata e molto gradimento è stato espresso nei confronti dei Colleghi relatori che, in più di un caso, si sono trovati a relazionare per la prima volta in carriera.

Se gli Infermieri che hanno preso parte a questo “evento auto prodotto”, utilissimo ai ripetuti confronti fra i componenti gli staff assistenziali di tante diverse strutture (sono circa trecento gli Infermieri dipendenti della sanità privata spezzina, che hanno anche attività direttamente svolte per conto di ASL, si vedano hospice e cure domiciliari) hanno deciso di puntare sulla formazione, questa era un’esigenza che si era dedotta anche dai risultati di un questionario dedicato al loro ambito professionale e lavorativo, dal quale - a inizio 2016- sono emerse proprio queste necessità.

Per il Collegio la soddisfazione di essere stato utile a tradurre in pratica le esigenze emerse proprio nella raccolta dati del questionario compilato da chi in queste realtà lavora anche da molti anni è stata grande.

Un aspetto che non va mai dimenticato è che solo 25 anni fa la sanità privata coincideva con pochissime realtà, molto elitarie (tipo cliniche chirurgiche) oppure in forma di “case di riposo”, con relativa necessità di assistenza sanitaria qualificata.

Oggi, il progressivo calo dei posti letto - anche per acuti o di lunga riabilitazione - nelle strutture pubbliche impone una costante attenzione alla qualità, alla formazione, all'aggiornamento del personale dipendente delle realtà private; in molte di queste strutture extra-ospedaliere si fa un Nursing di qualità e complesso e quindi non siamo assolutamente di fronte a una realtà sanitaria meno impegnativa, o meno importante, di quella pubblica e ospedaliera.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)