Nurse24.it

bologna

Presentato il navigatore per il Policlinico Sant'Orsola

di Redazione

Orientarsi tra ambulatori e padiglioni a volte può essere come girare in un labirinto. E così il Policlinico Sant'Orsola di Bologna ha deciso, insieme alla Regione Emilia-Romagna, di creare una sorta di Google Maps ospedaliero, tagliato proprio sulle necessità dei pazienti del Policlinico. La app si chiama Easy hospital ed è gratuita per tutti i sistemi operativi di tablet e smartphone. Funziona esattamente come un navigatore satellitare, con alcune caratteristiche in più legate proprio all'ambiente ospedaliero.

App gratuita per orientarsi in ospedale, guida anche al ticket

La conferenza stampa di presentazione dell'App gratuita Easy hospital

La app fornisce prima di tutto una ricerca libera, che consente di accedere a una mappa localizzando Pronto soccorso, reparti e parcheggi.

Ma il sistema mette a disposizione anche una vera e propria guida per i pazienti. Il cittadino che ha prenotato una visita o un esame al Sant'Orsola riceve un sms di promemoria e un link.

Cliccando sul collegamento si apre l'app, che indica la posizione in ospedale dell'ambulatorio e il percorso più rapido per raggiungerlo a piedi, grazie a una mappa dinamica e il gps. Per due padiglioni, il 2 (Albertoni) e il 23 (cardio-toraco-vascolare), grazie al bluetooth l'applicazione accompagna la persona fino alla porta del medico. Si tratta di una sperimentazione, destinata a essere estesa anche agli altri padiglioni del Policlinico.

Al momento sono stati mappati 2.060 punti all'interno dell'ospedale e la conta sta proseguendo. Il navigatore del Sant'Orsola però fa anche di più. Nel caso il paziente non abbia già pagato il ticket, l'app suggerisce la cassa più vicina e assegna il numero di accesso, che viene riportato nel monitor della lista dei pazienti in attesa, evitando code allo sportello. L'avvenuta accettazione viene trasmessa poi al medico, che è così pronto a chiamare la persona.

L'avviso della chiamata in ambulatorio compare infine con un messaggio anche sulla stessa app.

La nuova applicazione Easy hospital, precisa l'ospedale, non fa uso di dati personali sanitari o personali, né li registra. Informazioni che non vengono fornite neanche a Google o Apple. Disponibile anche una guida vocale, in sostituzione della mappa interattiva.

A volte è una corsa a ostacoli riuscire a guidare i pazienti - si concede la battuta la direttrice generale del Sant'Orsola, Chiara Gibertoni - oltretutto in questo momento siamo in piena fase cantieri, quindi dobbiamo spesso spostare gli ambulatori come un domino. Questa app è ancora più utile.

Il Policlinico Sant'Orsola di Bologna è una vera e propria cittadella, estesa per oltre un chilometro con sette ettari di verde, 32 padiglioni, 80 unità operative e circa 20.000 persone tra utenti e visitatori. Spesso sono gli stessi medici e infermieri a essere bloccati nei corridoi per chiedere indicazioni.

Questa è una vera presa in carico digitale del cittadino - commenta l'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini - non solo per orientarlo, ma anche per guidarlo nelle incombenze come il pagamento del ticket. L'accesso all'ospedale così è più facile.

Per l'assessore regionale all'Agenda digitale, Paola Salomoni, si tratta di un'applicazione solida, il cui sviluppo potrà essere esteso anche ad altri ospedali e in futuro anche ad altri spazi pubblici dotati di servizi, come quelli in ambito culturale o turistico nelle città.

Scopri i master in convenzione

Commento (0)