Nurse24.it

contratto

Dirigenza medica e sanitaria, Aran propone doppia carriera

di Redazione

Gestionale e professionale: una doppia tipologia di carriera per la Dirigenza medica e sanitaria, con tanto di aumento di stipendio (oltre 200€ lordi al mese) più gli arretrati del triennio 2016-2018. Sono questi i punti principali delle proposte avanzate da Aran e Regioni all'incontro con i sindacati della dirigenza medica e sanitaria del Ssn. Tra le altre proposte, anche quella di accorpare gli attuali fondi contrattuali tra dirigenza medica, sanitaria non medica e professioni sanitarie in un unico fondo.

Proposta Aran: doppia tipologia di carriera per dirigenza medica sanitaria

In attesa che si spiani la spinosa questione contratto 2016-2018 della Dirigenza medica e sanitaria, con la loro proposta Aran e Regioni introducono la novità della doppia carriera con due tipologie di incarichi - gestionale o professionale - e un aumento di stipendio di circa 200-250 euro lordi al mese a regime dal 2019 (cui andranno aggiunti gli arretrati del triennio 2016-2018).

L'idea è quella di affiancare agli attuali incarichi di direttore di strutture semplici e complesse nuove posizioni che riconoscano diversi livelli professionali per chi non ha incarichi gestionali.

Incarichi gestionali* Incarichi professionali
- direttore struttura complessa
- responsabile di struttura semplice a valenza dipartimentale o distrettuale
- responsabile di struttura semplice – articolazione di struttura complessa
- incarichi di base
- incarichi di consulenza di studio e di ricerca, ispettivi, di verifica e di controllo
- incarichi ad alta specializzazione
- incarichi ad altissima specializzazione
*Gli incarichi di direttore di presidio ospedaliero sono equiparati a quello di direttore di struttura complessa.
Mentre quelli di direttore di distretto sanitario sono equiparati, ai fini della retribuzione, al direttore di struttura complessa o di struttura semplice in base alla scelta dell’Azienda sanitaria

Tra le altre proposte messe sul piatto da Aran e Regione nell'incontro con i sindacati della dirigenza medica e sanitaria del Sistema sanitario nazionale, anche quella di accorpamento degli attuali fondi contrattuali tra dirigenza medica, dirigenza sanitaria non medica e dirigenza delle professioni sanitarie in un unico fondo.

Nella proposta - come riporta L. Fassari su QuotidianoSanità - si specifica che tutti i dirigenti, anche i neo assunti hanno diritto ad un incarico. Ai dirigenti con meno di 5 anni di anzianità verranno attribuiti incarichi professionali di base.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)