Nurse24.it

Procedura

Assistenza infermieristica nella manovra di broncoaspirato

di Sara Di Santo

Le infezioni batteriche delle vie aeree sono assai pericolose soprattutto per i pazienti immobilizzati, portatori di tracheostomia o gravemente debilitati a causa di patologie acute/croniche o per avanzato stato dell’età. In tutti i casi l’Infermiere può effettuare la procedura del Broncoaspirato in autonomia.

Procedura standard per eseguire un broncoaspirato su paziente tracheostomizzato

Il broncoaspirato è una tecnica sterile di raccolta delle secrezioni bronchiali con lo scopo di isolare e identificare i microrganismi delle basse vie aeree.

L’infermiere, come sancito dal Profilo Professionale, è responsabile dell’assistenza generale infermieristica e può effettuare indagini diagnostiche in autonomia, previa prescrizione medica, tra cui il broncoaspirato.

Discrezionalità dell’infermiere

L’infermiere, che con l’abrogazione del mansionario non è più esclusivamente un mero esecutore di mansioni:

  • sa interpretare il momento idoneo all’esecuzione dell’indagine basandosi sull’osservazione diretta e sul rilevamento di parametri vitali e di eventuali segni e sintomi di malessere respiratorio del paziente;
  • conosce l’importanza ed attua le tecniche per garantire la sterilità dell’indagine;
  • in base alla tipologia di patogeni in questione conosce la tipologia di dispositivi individuali adatti;
  • valuta la qualità e la quantità del campione prelevato (con attenzione all’eventuale presenza di tracce ematiche e/o coaguli).
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)