Nurse24.it

Università

Chiusura CdL Sesto S. Giovanni, politica e sindacato non ci stanno

di Rosario Scotto di Vetta

Quella dell’Università di Milano Bicocca è stata una decisione inaspettata per gli studenti infermieri di Sesto San Giovanni che rischiano di essere dislocati da settembre 2017 nelle quattro sedi rimaste tra Monza, Bergamo, Lecco e Sondrio. Lo stupore della politica e del sincacato.

Apprendo grazie a Nurse24.it della chiusura del Polo Universitario del CdL di Infermieristica di Sesto San Giovanni sito in Via Milanese – ha esordito Vincenzo De Martino.

Vincenzo De Martino e Fabio Altitonante

Vincenzo De Martino e Fabio Altitonante

Il corso presente ormai da 6 anni sul territorio, ospita circa 300 studenti universitari e rappresenta uno dei centri di riferimento della formazione infermieristica a nord di Milano. Personalmente – riferisce Vincenzo De Martino in qualità di Segretario Provinciale Fials Regionale Lombardia - già nella giornata di ieri ho contattato diversi studenti universitari colpiti da questa notizia disagiante e mi hanno informato che, senza nessun preavviso, entro il 30 settembre 2017 sarà chiuso il Polo didattico di Via Milanese di Sesto San Giovanni. Resto basito della decisione dell’Università di Milano Bicocca perché rappresenta l’ennesimo attacco alla professione infermieristica così come al valore dei circa 60 mila infermieri che costituiscono l’eccellenza della Sanità Lombarda. Come organizzazione sindacale Fials rivolgerò la questione alla Regione Lombardia in Commissione Sanità e Assessorato Università per andare fino in fondo alla vicenda. Siamo totalmente contrari a questa chiusura. Lunedi deciderò insieme agli studenti universitari di Infermieristica di Sesto San Giovanni se organizzare in tempi brevi una manifestazione pubblica e sensibilizzare addetti ai lavori e cittadini.

Politica e sindacato insieme per il futuro degli studendi infermieri

Una forte scossa è arrivata persino ai rappresentanti della politica locale e regionale: siamo fortemente preoccupati dalle notizie che trapelano – dice Fabio Altitonante, componente Commissione Sanità Regione Lombardia - Chiederò un audizione straordinaria in Regione Lombardia per comprendere le decisioni sbagliate dell’università Bicocca in una fase in cui il territorio di Sesto San Giovanni diventerà uno dei Poli più importanti d’Italia grazie alla costruzione della Città della Salute. Nessuno riesce a capire questa scelta! Siamo convinti di riuscire a far rivedere questa scelta dell’Università e di ripristinare il Corso di Laurea di Infermieristica in Via Milanese nel successivo anno accademico ha concluso il coordinatore di FI Milano.

Politica e Sindacato non ci stanno e, stando alle loro ultime dichiarazioni, si scontreranno con le ultime decisioni dell’Università Milano Bicocca chiarite nell’articolo dalla professoressa Stefania Di Mauro, presidente del consiglio di Coordinamento Didattico del dipartimento di medicina e chirurgia. La speranza è che il buon senso prevarrà a favore della futura nuova classe di Infermieri pronti a sostenere e assistere i cittadini lombardi.

Commento (0)