Nurse24.it

lazio

Covid-19, mille euro a testa di bonus per i sanitari

di Redazione

Mille euro agli operatori sanitari coinvolti nella lotta al coronavirus. Ad annunciarlo l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato durante la conferenza stampa all'Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma di sabato 11 aprile. Il provvedimento è arrivato venerdì 10, a margine della sottoscrizione dell'accordo da parte di tutte le organizzazioni sindacali. Una misura importante non solo dal punto di vista economico - ha commentato D'Amato - ma un riconoscimento allo straordinario impegno degli operatori ai quali va il nostro più sincero ringraziamento.

Mille euro per i sanitari del Lazio impegnati nella lotta al Covid-19

Tutti i medici, infermieri, tecnici e operatori socio-sanitari impegnati in queste settimane negli ospedali del Lazio contro il Covid-19 riceveranno un bonus di mille euro. È il contributo che la Regione Lazio - sulla scia di quanto annunciato dalla Regione Emilia-Romagna - ha deciso di assegnare come riconoscimento a tutti i sanitari impegnati in queste settimane negli ospedali contro nella gestione dell'emergenza coronavirus.

Si tratta di una misura importante non solo dal punto di vista economico - ha sottolineato D'Amato - ma un riconoscimento allo straordinario impegno degli operatori ai quali va il nostro più sincero ringraziamento.

Dall'accordo sottoscritto con la Regione Lazio - spiegano in una nota Gianluca Giuliano segretario nazionale della Ugl Sanità e Armando Valiani segretario regionale della Ugl Lazio - i lavoratori dipendenti appartenenti all'area del comparto e all'area della dirigenza, titolari di contratto di lavoro subordinato delle aziende e degli enti del Servizio sanitario regionale, nonché i medici in formazione specialistica, i titolari di incarichi libero professionale, i contratti di collaborazione coordinata, in servizio dal 10 marzo 2020 al 30 aprile 2020, e che abbiano coperto almeno 20 turni di lavoro, vedranno riconosciuto un importo unico di 1.000 euro se inseriti nella Fascia A, di rischio elevato, o 600 euro se inseriti nella fascia B (rischio medio) a seconda del riconosciuto livello di esposizione.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)