Nurse24.it

ostetriche

Per il Governo siamo invisibili, ma #menefregoioassisto

di Corradino Ignelzi

Bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting, fondo di solidarietà per i familiari dei professionisti deceduti per Covid-19, bandi straordinari di assunzione, bonus una tantum in busta paga. In tutto questo le ostetriche non sono contemplate, come se non avessero figli di cui occuparsi, come se non rischiassero di entrare in contatto con un paziente positivo al Covid-19, come se non facessero ore e ore di straordinari e turni massacranti.

Ostetriche invisibili ai tempi del Covid-19

Andiamo con ordine: con il Decreto Cura Italia diventato legge il 24 aprile 2020 lo Stato stanzia un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting per l’assistenza e la sorveglianza dei figli minori fino a 12 anni di età nel limite massimo complessivo di 1000 euro, per i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, degli infermieri, dei tecnici di laboratorio, tecnici di radiologia e degli OSS.

Andrea, figlio di una ostetrica, nato il 24 aprile 2020

Le ostetriche? Non sono state inserite, come altre professioni sanitarie: assistenti sanitari, tecnici di sanitari della prevenzione e le altre professioni sanitarie e sociosanitarie di cui alla legge n. 3 del 2018 per gli ausiliari addetti alla sanificazione.

La stessa legge prevede che dal fondo di solidarietà per i familiari dei medici, infermieri e OSS deceduti da Coronavirus sia esclusa ancora l’ostetrica.

Bandi straordinari regionali per l’assunzione di personale sanitario: medici, infermieri e OSS con contratti a tempo determinato da 1 mese ad 1 anno con rapporto di lavoro autonomo che può essere di tipo occasionale, libero-professionista o di collaborazione. Categoria ostetrica non pervenuta.

Varie regioni promettono compensi fino a 1000 euro per medici, infermieri e OSS e le ostetriche non sono così (s)fortunate. Ad eccezione della regione Toscana, che riconosce l’indennità di fascia media.

Il ministro Speranza sciorina con orgoglio i numeri delle assunzioni dei sanitari per fronteggiare l’epidemia:

  • 4.331 medici
  • 9.666 infermieri
  • oltre 5.700 tra operatori socio sanitari, farmacisti e tecnici di laboratorio
  • ostetriche 0 (aggiungo)

Da ciò si evince che:

  • L’ostetrica non ha una famiglia o i figli sono nati autonomi
  • L’ostetrica non potrà mai venire a contatto con un paziente positivo al Covid-19
  • L’ostetrica non può morire di Covid-19 dunque non mancherà all’economia famigliare
  • L’ostetrica è immune al Covid-19
  • L’ostetrica non è presente nei nuovi servizi che garantiscono l’adeguata assistenza alle gravide CoViD-19
  • L’ostetrica non fa ore straordinario e turni massacranti
  • L’ostetrica, di conseguenza, non ha diritto a premi economici

Se non credete sia così aiutatemi a dare una spiegazione diversa, ma nel frattempo: #menefregoioassisto

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)