Forum : Libera professione Infermieri Oggi è 25 giu 2017 00:23

Messaggioda Francesco83 27 apr 2017 04:02

Salve sono un infermiere che a stamane da tre anni lavorava con contratto di collaborazione presso una comunita alloggio per adulti con disagio psichico (basso livello assistenziale) per la misera cifra di 850 euro mensili 20 ore settimanali. Stamane il mio datore di lavoro mi ha messo davanti ad una scelta: o aprire una partita Iva oppure licenziamento (In quanto secondo il Suo commercialista la spesa per me non è più sostenibile e per ragioni legali non posso più rimanere in cooperativa con quel contratto) proponendomi 1000 euro al mese.. senza ovviamente tredicesima... gentilmente vorrei sapere orientativamente quando andrei ad incassare in questo modo mensilmente al netto di tutte le spese annuali previste compreso (commercialista) visto che non svolgo nessun altra attività lavorativa... Scusatemi ma sono nel pallone... Non so a chi rivolgermi..
Esposito Francesco.
Francesco83
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 27 apr 2017 03:56

Messaggioda associazioneCISA 15 mag 2017 11:09

Ciao Francesca, diciamo che il tuo caso non è isolato, io al posto tuo lascerei perdere la coop primo perchè sono ladroni secondo a questo punto io agirei in un altro modo visto che ad oggi ci sono delle soluzioni alternative che consentono d'iniziare poco alla volta un attività in proprio e poi successivamente valutare l'opportunità di aprire una partita iva... per ulteriori info contatta circisa@libero.it NON CHIEDIAMO SOLDI
UN ABBRACCIO
Cristina
associazioneCISA
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 15 mag 2017 10:42


Torna a “Libera professione Infermieri”