Forum : Da voi a noi Oggi è 12 apr 2021 07:39

Messaggioda Davi91 03 mar 2021 11:26

Buongiorno,
sono un'infermiere di un' ospedale privato convenzionato abbastanza importante della regione Lazio.
Da qualche giorno la mia attuale coordinatrice (reparto Covid) mi ha chiesto (visto che sono uno dei pochi che si oppone) che durante il turno del pomeriggio devo stampare i referti degli esami ematici fatti la mattina, portarli al medico che sta comodamente seduto nello studio medici al pc, invitarlo a visionarli e una volta finito lui mi lascia il malloppo di referti sulla sua scrivania e io dovrei dividerli e sistemarli in C/C. Stiamo parlando di medici che durante il giro visite della mattina aspettano che l'infermiere prenda la C/C dal carrello gliela poggiano davanti e la aprono, nonostante siamo sommersi di lavoro e sottorganico. Stiamo parlando che l'ufficio ricoveri chiude alla 16, i ricoveri (quasi tutti) arrivano la sera e l'infermiere deve registrare al pc l'anagrafica del paziente, stilare il verbale di ammissione e firmare sotto una dicitura ben chiara "l'Addetto dell'ufficio ricoveri". Oggi al mio rifiuto mi ha detto: tu lo fai e basta! Secondo voi è normale una situazione del genere? Sono un'infermiere o l'assistente del medico? Mi posso rifiutare di stampare queste analisi? Svolgo un turno di 7 ore diurne e 10 notturne con cambio a vista dove più della metà del turno lo facciamo senza medico in reparto, visto che non vi è presente la zona pulita in reparto e quindi stiamo tutto il turno con i DPI. MA se il medico non visiona i referti delle analisi come si giustifica? Che non le ha visionate perchè l'infermiere non le ha stampate??
Sarei curioso si sentire i vostri pareri sull'argomento.
Davi91
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 28 dic 2016 18:50

Torna a “Da voi a noi”