Nurse24.it

attualità

Aggiornamento Dm 70 e Dm 77, Ministero rivede composizione tavolo

di Redazione

Dietrofront del Ministero della Salute: dopo le polemiche scaturite intorno alla composizione del Tavolo istituito per l’aggiornamento dei provvedimenti (Dm 70 e Dm 77) allo scopo di rafforzare l’integrazione tra ospedale e territorio, il Capo di Gabinetto del Ministro Schillaci rivede la formazione: da 18 membri si arriva a 52 di cui 24 sono donne. Rappresentati, ora, anche gli Ordini delle professioni sanitarie: per la Fnopi, spicca il nome della Dott.ssa Monica Cirone.

Inseriti Ordini professionali e quasi la metà dei componenti è donna

"ministero

Rivista la formazione dei partecipanti al Tavolo istituito per l'aggiornamento dei provvedimenti Dm 70 e Dm 77: rappresentati, ora, anche gli Ordini delle professioni sanitarie.

Nato con l'obiettivo di analizzare le criticità del Dm 70/2015 sugli standard dell’assistenza ospedaliera e del Dm 77/2022 sugli standard dell’assistenza territoriale, il Tavolo di lavoro istituito dal Capo di Gabinetto del Ministro della Salute, Orazio Schillaci, aveva colpito positivamente negli intenti, ma lasciato esterrefatti per la sua composizione.

Non risultavano, infatti, coinvolti esponenti appartenenti al mondo del Comparto sanitario né si ravvisavano quote rosa.

Se, da un lato, l'esclusione dei professionisti del comparto era stata letta come una svalutazione della loro esperienza e competenza, all’altro la decisione di escludere le donne dal Tavolo è stata considerata un chiaro indicatore del persistente problema di disuguaglianza di genere in Italia, come confermato anche dal recente Global Gender Report, secondo il quale il Paese ha subito addirittura un regresso rispetto all'anno precedente.

Questa la posizione della Community Donne Protagoniste in Sanità, che aveva inviato una lettera aperta ai Ministri, nella quale definivano umiliante per le tante professioniste del Servizio Sanitario Nazionale questa esclusione, soprattutto considerando l'importanza di un contesto decisionale così rilevante.

Dopo le critiche per la sua composizione, quindi, il Capo di Gabinetto del Ministro Schillaci ha rivisto la composizione del tavolo e con un nuovo decreto ha diffuso i nuovi nomi: da 18 membri si arriva a 52 di cui 24 sono donne.

Scopri i master in convenzione

Commento (0)