Nurse24.it
Iscriviti al webinar su Salute.LIVE

sanità privata

AIOP Emilia-Romagna accelera: qui nuovo contratto da 1 ottobre

di Redazione

L'Aiop Emilia-Romagna accelera sul rinnovo del contratto per i lavoratori della sanità privata ed è pronta ad applicare a livello regionale gli effetti della preintesa siglata coi sindacati a giugno a livello nazionale a partire dal prossimo 1 ottobre.

Donini: grande risultato, sanitari del settore privato parificati

Una decisione ratificata ieri dall'assemblea regionale dell'associazione, che fa esultare la Regione Emilia-Romagna. È un risultato molto importante, per il quale ci siamo spesi molto - afferma Raffaele Donini, assessore regionale alla Sanità - gli 8.000 dipendenti della sanità privata potranno così avere lo stesso contratto dal punto di vista normativo ed economico dei dipendenti pubblici.

Donini fa il punto della situazione questa mattina in Assemblea legislativa, rispondendo a un'interrogazione della leghista Valentina Stragliati. Nei mesi scorsi, ricorda Donini, è stato fatto un enorme lavoro dal presidente Stefano Bonaccini in Conferenza Stato-Regioni per arrivare alla pre-intesa. Nel frattempo, in Emilia-Romagna la Regione ha lavorato con Aiop per riuscire a fare un ulteriore salto avanti.

Fino a ieri, quando l'assemblea regionale dell'associazione ha deliberato la ratifica a livello nazionale della pre-intesa firmata nel giugno scorso - spiega Donini - e se non si dovesse procedere in questo senso, l'Aiop applicherà in Emilia-Romagna gli effetti della pre-intesa a partire dal prossimo 1 ottobre.

L'assessore ci tiene anche a ricordare l'impegno garantito da Aiop in Emilia-Romagna a sostegno della sanità privata nei mesi di emergenza Covid. Grazie a un accordo siglato con la Regione, infatti, la sanità privata ha messo a disposizione circa 90 posti di terapia intensiva, oltre 800 posti per acuti e qualche migliaio per i ricoveri non covid. È stata un'integrazione molto forte.

Tira un sospiro di sollievo Stragliati. È una risposta che ci rincuora - commenta la consigliera della Lega - a vantaggio degli operatori della sanità privata, che per la mancanza del rinnovo del contratto da ben 14 anni rischiavano di essere lavoratori di serie B. In questo senso, aggiunge Stragliati, riconosciamo l'impegno della Giunta.

iscriviti al webinar gratuito >

Commento (0)