Nurse24.it

Fp Cgil Cisl Fp Uil Fpl

Lazio, flash-mob per firma definitiva Ccnl sanità privata

di Redazione

I lavoratori della sanità privata accreditata torneranno in piazza domani a Roma per il flash mob organizzato da Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Lazio e Uil Fpl Roma e Lazio. Al centro della protesta, la firma definitiva del Ccnl Sanità Privata che, dopo anni di mobilitazioni e una trattativa lunghissima, in seguito alla sottoscrizione della preintesa raggiunta il 24 giugno scorso sembrava fatta. Ma, a diverse settimane dall’accordo, della stipula definitiva del rinnovo non c’è traccia e le federazioni nazionali di categoria – titolari della firma – sono ancora in attesa di convocazione. Una situazione che rischia di diventare esplosiva con i 250mila lavoratori, 25mila solo nel Lazio, in attesa di contratto da 14 anni. Così in un comunicato stampa Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Lazio e Uil Fpl Roma e Lazio.

Cgil Cisl Uil: Basta attese, subito la firma definitiva del contratto

Da qui, la nuova mobilitazione dei lavoratori che avrà luogo in tutta Italia e che per il Lazio si svolgerà – secondo le stringenti regole imposte dall’emergenza Covid – davanti alla sede Aiop Lazio (via Lucrezio Caro 63 - Roma).

La preintesa sul contratto ha sancito un primo importante passo per il riequilibrio di diritti, salari e tutele di chi svolge professioni sanitarie e offre un servizio essenziale ai cittadini, al pari dei colleghi del pubblico. Mentre stenta a partire il rinnovo del Cnl Rsa Aiop, per cui si prospetta un percorso altrettanto difficile, sul Ccnl Sanità privata, i lavoratori e le lavoratrici hanno espresso il loro giudizio durante la fase di consultazione. Si è quindi in attesa della convocazione per la firma definitiva e la conseguente applicazione di tutti gli istituti previsti e dei nuovi livelli economici, per restituire dignità e salari adeguati a tutti gli operatori del comparto, hanno messo in chiaro Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Lazio e Uil Fpl Roma e Lazio.

I lavoratori e le lavoratrici non possono tollerare altri stop: in tutta Italia riparte la mobilitazione, con flash mob, presidi e sit-in per sollecitare la sottoscrizione del nuovo Ccnl. Nel Lazio, regione in cui la mobilitazione è stata forte e determinante per il superamento dei tanti ostacoli alla trattativa, anni durante i quali i lavoratori non hanno mai mancato di riempire le piazze, saremo mobilitati domani per pretendere una data certa per la sigla del contratto: le lavoratrici e i lavoratori che operano nelle strutture accreditate non possono attendere un minuto di più.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)