Nurse24.it

Attualità Infermieri

Caramanico, infermiera e marito inghiottiti dalle rapide

di Redazione

Scivolano nel fiume durante un’escursione, morti infermiera e suo marito.

Selfie maledetto, infermiera inghiottita dalle rapide

silvia d'ercole

Le ricerche sul fiume Orta e nel riquadro Silvia D'Ercole e il marito

Primo maggio finito in tragedia a Caramanico Terme, dove un’infermiera, Silvia D’Ercole, 32 anni, e suo marito, Giuseppe Pirocchi, sono finiti tra le rapide del fiume Orta.

La coppia stava facendo un’escursione insieme ad alcuni parenti. Poi, forse per scattare un selfie, si è sporta troppo scivolando in acqua. La prima a cadere è stata l’infermiera, poi il marito, nel tentativo di afferrarla, è stato inghiottito dalle rapide anche lui.

Silvia D’Ercole era infermiera nel reparto di pneumologia dell’ospedale Mazzini di Teramo. La coppia lascia due bambini, di 8 e 5 anni. Lutto nell’ospedale e profondo cordoglio tra i colleghi.

Commento (0)