Nurse24.it

Attualità Infermieri

La Corte europea ha deciso: il piccolo Charlie deve morire

di Redazione

Basta, il piccolo Charlie deve morire. Lo ha deciso la Corte europea dei diritti umani, respingendo l'ultimo ricorso dei genitori del bambino inglese.

Charlie deve morire

terapia intensiva neonato

La decisione della Corte europea è definitiva: Charlie deve morire

Il piccolo è nato con una rara malattia genetica degenerativa. I medici del Great Ormond Street Hospital, contro il parere del padre e della madre, ora potranno staccare il piccolo dalle macchine.

Il caso Charlie aveva diviso la Gran Bretagna. Da quando è venuto al mondo, il bambino è sempre stato in terapia intensiva, senza alcuna speranza di sopravvivere, almeno secondo i medici. Il piccolo, infatti, è affetto da una rara malattia genetica, è uno dei 16 casi al mondo. Ed entrambi i genitori sono portatori di questa malattia.

Nonostante tutto, i genitori hanno sempre lottato e chiesto di continuare a tenere in vita il loro bambino. E vorrebbero sottoporlo a una cura sperimentale in America. Attraverso un crowdfunding i genitori hanno anche raccolto i soldi necessari per la cura e per il viaggio negli Usa. Ma ora la decisione della Corte europea taglia loro ogni speranza.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)