Nurse24.it

Infermieri in Inghilterra

Inghilterra, caos negli ospedali. È la crisi invernale

di Redazione

Caos negli ospedali inglesi a causa di una "crisi invernale", come la definiscono i media del Regno Unito, dovuta ai tanti casi di influenza e all'aumento delle patologie respiratorie che hanno paralizzato molti pronto soccorso, dove i tempi di attesa arrivano fino a dodici ore. Per questo sono state adottate alcune misure drastiche, fra cui la creazione di reparti di fortuna e la cancellazione di migliaia di operazioni non urgenti.

Crisi in Inghilterra, migliaia di interventi cancellati

sala operatoria

Sono almeno 55mila gli interventi rinviati

L’Nhs, il servizio sanitario inglese, sta vivendo una delle sue peggiori crisi aggravata da problemi di lunga durata come la carenza di personale e la mancanza di fondi. Il ministro della Sanità, Jeremy Hunt, ha chiesto scusa ai pazienti, mentre la premier Theresa May ha elogiato gli sforzi di medici e infermieri rassicurando sul fatto che i servizi dovrebbero tornare alla normalità il più presto possibile.

Fonti ufficiali parlano di almeno 55mila interventi rinviati. Il blocco è stato esteso dalla metà di gennaio fino alla fine del mese.

Già prima di Natale “The Indipendent” aveva rivelato che un ospedale su cinque era a corto di posti letto. E sempre secondo il quotidiano inglese c’erano stati casi tragici di pazienti lasciati sul pavimento con gravi fratture, mentre gli infermieri venivano incaricati di occuparsi della richiesta di ambulanze.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)