Nurse24.it

Sindacato

Fials Bologna, si sgretola il castello. Gianni Vitale lascia

di Redazione

Ciò che FIALS è oggi nella nostra realtà non mi appartiene più così come io non posso più appartenere a FIALS. Con queste parole, in un lungo video, Gianni Vitale - membro storico della FIALS Bologna - ha annunciato di abbandonare il Sindacato e di passare alla UIL.

Gianni Vitale: Fials Bologna non è più la stessa, lascio. E passa a Uil

Lista RSU FIALS

A volte nella vita bisogna fare delle scelte, molti di voi mi hanno chiesto di farne una importante: lascio la Fials. Gianni Vitale - infermiere di Pronto soccorso da oltre 20 anni - ha scelto di affidare ad un videomessaggio diffuso sui social la notizia di aver deciso di abbandonare un sindacato dal quale non si sente più rappresentato.

Insomma, il castello Fials Bologna continua a perdere pezzi.

Vitale alla Fials si era avvicinato molti anni fa e a quel sindacato ha aderito senza riserve e dedicando tutto il mio tempo, convinto dei valori che lo stesso esprimeva.

Valori che però oggi Vitale in Fials Bologna non trova più. Il solco che era stato tracciato - sottolinea Vitale, che alle ultime elezioni RSU era stato uno tra i più votati - attualmente appare del tutto cambiato, anzi stravolto nelle modalità, nelle intenzioni e nei toni.

Il punto è che toni, modi e intenti della Fials Bologna di oggi non sono condivisibili dalla mia educazione formativa e hanno portato alla mancata coesione tra gli attivisti del sindacato e gli aderenti, in un palcoscenico dove l'espressione di personalismi diventano incompatibili con la missione che ci si propone di compiere un sindacato.

In toni urlati, o in modi, che degradando in affermazioni, talora slogan personali, contaminati da una evidente volontà di sensazionalismo Vitale non può riconoscersi - dice - ed è per questo che la coerenza con la mia persona, non senza rammarico e dispiacere, mi ha portato nel tempo a maturare questa consapevolezza e a maturare la decisione di lasciare Fials, sì, ma non l'attività sindacale.

Ciò che FIALS è oggi nella nostra realtà non mi appartiene più così come io non posso più appartenere a FIALS

Appartengo a quella schiera di professionisti che sono convinti del valore di un’attività sindacale che si mostri adeguata alle battaglie da affrontare; questo lo ha portato a cercare una nuova realtà, che possa darmi delle garanzie per riuscire a portare avanti la mia attività nel pieno della sua libertà, pensiero, principi e valori. Insomma, una nuova casa che sia garante in toto, che permetta di portare avanti il mio credo e che ha trovato nella UIL, sigla sindacale che ha aperto un dialogo con ciò che ritengo di diritto raggiungere.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)