Nurse24.it

demansionamento

Infermiere barellista risarcito dopo sette anni

di Redazione

Ha lavorato per anni al Pronto soccorso dell’Ospedale di Crotone, facendo di tutto. Lui, pur essendo infermiere con alcune patologie per cui non poteva fare sforzi fisici, si è sempre prodigato. Al punto da fare anche da barellista. Adesso a distanza di sette anni ottiene duemila euro di risarcimento.

Infermiere usato come barellista, ottiene il risarcimento

barella

L'infermiere era spesso costretto a fare il barellista

L’infermiere stanco di queste condizioni di lavoro alla fine ha deciso di far causa all’Asp di Crotone. Ma per la pronuncia del giudice del lavoro ha dovuto attendere ben sette anni. E alla fine l’infermiere ha ottenuto il risarcimento, ma per eccessiva durata del processo. Tre anni in più. In pratica duemila euro di risarcimento.

L’infermiere lavorava al Pronto soccorso nonostante le sue patologie gli impedissero sforzi fisici. Più volte aveva richiesto un trasferimento in un reparto meno usurante. Anche perché lì era costretto a fungere pure da barellista. Ma niente l’azienda non ne ha mai voluto sapere. Di qui la decisione di andare in causa.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)