Nurse24.it

toscana

Infermieri Asl nelle Rsa, Nursind contro ordinanza regionale

di Redazione

Il sindacato autonomo degli infermieri Nursind si scaglia contro l'ordinanza del governatore della Toscana, Eugenio Giani, che mette a disposizione il personale delle Asl per quelle Rsa che rischiano di restare sotto organico.

Accordo Asl-Rsa su infermieri. Nursind: pronti a mobilitazione

La decisione, preannunciata nei giorni scorsi, ci lascia allibiti - commenta il segretario regionale di Nursind Giampaolo Giannoni - è inaccettabile chiedere al personale delle aziende sanitarie, già gravate da una endemica carenza di organico di andare in soccorso delle residenze assistite nella stagione estiva.

Così come manifestato anche da Fp Cisl, il sindacato Nursind non è convinto della bontà dell'idea di assegnare personale infermieristico alle Rsa private. D'altronde, evidenzia ancora Giannoni, le stesse Asl soffrono da anni di un organico sotto la soglia e tanto più sotto pressione nell'ultimo anno e mezzo segnato da pandemia e campagna vaccinale. Per di più, in attesa di adeguata valorizzazione economica, riconoscimento e tutela professionale, nonostante i ripetuti appelli delle organizzazioni sindacali.

Secondo Nursind è un'altra la strada da seguire per far fronte ai problemi di organico: Stendendo un velo pietoso sui concorsi - prosegue Giannoni - la Regione dovrebbe attingere dalla graduatoria Estar. Invece ci troviamo a dover sostenere anche il settore privato, con un'ordinanza firmata alle porte della stagione estiva, con ferie arretrate da mesi o anni ancora da programmare. Al presidente della Regione, conclude il segretario dell'organizzazione, chiediamo di darci ascolto, prima di dover ricorrere a strumenti più duri, fino alla mobilitazione.

Commento (0)