Nurse24.it
corso segreti ecg fad ecm

Infermieri in Inghilterra

Lo staff NHS ha votato per un accordo di pagamento del 6,5%

di Sara Di Santo

Sbloccata la stretta ai salari che in Inghilterra durava da circa 7 anni: con il voto favorevole all’accordo tra governo e sindacati espresso dagli stessi lavoratori, più di un milione di operatori sanitari vedranno l’aumento nella busta paga di luglio 2018, con annessi gli arretrati dei mesi di aprile-giugno 2018.

Rcn: Primo passo verso retribuzione più equa per infermieri

In Inghilterra più di un milione di lavoratori del sistema sanitario nazionale riceveranno un aumento salariale triennale del 6,5% dopo il voto favorevole all’accordo che i sindacati hanno trattato con il governo.

A ricevere l’aumento saranno addetti alle pulizie ospedaliere, infermieri, guardie di sicurezza, fisioterapisti, operatori di chiamata d'emergenza, paramedici, ostetriche, radiografi e altro personale Nhs in tutta l'Inghilterra.

L'accordo copre tutto il personale nel contratto Agenda for Change - circa 1,3 milioni in tutto il Regno Unito - che rappresenta l'intera forza lavoro ad eccezione di medici, dentisti e dirigenti senior.

Gli stipendi aumenteranno tra il 6,5% e il 29%, con aumenti maggiori per gli stipendi più bassi. I lavoratori vedranno l’aumento nella busta paga di luglio 2018, con annessi gli arretrati dei mesi di aprile, maggio e giugno 2018.

Tutti i sindacati - tranne il GMB – hanno consigliato ai loro membri di accettare l'offerta del governo. I 13 sindacati e i loro rispettivi iscritti, che comprendono Unison, il Royal College of Nursing (RCN) e Unite, hanno accolto favorevolmente l'accordo come la fine del limite salariale dell'1% e un supporto agli sforzi per affrontare la mancanza di personale diffusa e in peggioramento.

Lo staff del Nhs non ha mai lavorato così duramente e questo accordo ne è il riconoscimento, oltre a un'importante modernizzazione del modo in cui funzionano i loro contratti. Oltre 1 milione di dipendenti con contratti Agenda for Change - compresi i lavoratori Nhs con i salari più bassi - otterranno aumenti salariali che vedranno aumentare lo stipendio anno dopo anno da £ 15.404 a £ 18.005 nel 2020-2021, ha affermato Jeremy Hunt, segretario per l'assistenza sanitaria e sociale.

Questo accordo, come ha dichiarato Josie Irwin del Royal College of Nursing, contribuirebbe a rendere la professione più attraente per i futuri infermieri, ma si tratta di un punto di partenza del viaggio che deve condurre ad una retribuzione più equa per gli infermieri del Nhs e il governo sarebbe in errore se pensasse che l’accordo raggiunto fosse la fine, piuttosto che l’inizio di quel viaggio.

Abbiamo compiuto un passo significativo nel cammino verso una retribuzione più equa per il personale del NHS, ma c'è ancora molto da raggiungere

Sara Gorton, responsabile della salute di Unison, ha dichiarato che l'accordo triennale non deve essere una tantum e ha posto l’accento sul concetto di finanziamento extra, il che significa che l'aumento di stipendio non sarà a scapito dei servizi o dell'assistenza ai pazienti.

A farle eco è stato il Royal College of Midwives, che lo ha definito come il miglior affare nel settore pubblico, perché finanziato da un fondo differente rispetto a quelli già esistenti del Nhs.

Ulteriori finanziamenti saranno poi messi a disposizione per i bilanci sanitari in Galles, Scozia e Irlanda del Nord, consentendo in tal modo che vengano avviate le trattative salariali per gli operatori sanitari.

Commento (0)