Nurse24.it
Scopri il corso su hecm.it

infermieri

Ministro Grillo al Consiglio nazionale della Fnopi

di Redazione

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, è intervenuta al Consiglio nazionale della Federazione degli Ordini delle professioni infermieristiche del 15 dicembre. Il ministro ha portato il suo saluto ai 102 presidenti degli Ordini provinciali e al Comitato centrale della Fnopi, che rappresentano gli oltre 450mila infermieri presenti in Italia, affermando che “Abbiamo fatto più di qualcosa in questi primi 6 mesi di lavoro, contiamo per il prossimo anno di fare molto ma molto di più e gli infermieri saranno giocatori titolari nella partita del futuro del Servizio sanitario nazionale”.

Grillo: Infermieri titolari nella partita del futuro del Sistema sanitario

Il ministro Giulia Grillo al consiglio nazionale Fnopi

"La nostra attenzione è per tutti gli attori della sanità e conosco bene le condizioni di lavoro con cui vi dovete confrontare, massacranti, in alcune realtà di natura sociale, fino e contro la violenza”.

Così il ministro Giulia Grillo durante il suo intervento al Consiglio nazionale delle Fnopi, durante il quale ha ribadito l'impegno del Governo per il superamento del blocco delle assunzioni e del tetto che lega la spesa del personale al 2004, per tutti gli operatori e soprattutto per il vostro comparto dove sappiamo che ci sono carenze gravissime e storture che si sono stratificate nell’ultimo decennio e che mettono a rischio i servizi.

Infermieri e medici italiani sono i meno pagati tra i Paesi sviluppati e la Grillo lo sa, tanto che ha ribadito: il punto ascolto al ministero c’è sempre, per voi come per tutti. Avremmo voluto già da questa legge di Bilancio mettere più risorse sulla sanità per soddisfare tutti, ma nel triennio successivo ce la faremo e le risorse ci saranno".

Auguri a voi, alle vostre famiglie e auguri a tutti gli infermieri! Siete un esercito e vi siamo grati, innanzitutto come cittadini, e poi come titolari delle istituzioni

Ho notato invece – ha proseguito il ministro – un livello crescente di insoddisfazione nei cittadini per il servizio sanitario: vorrei che tutti comprendessero l’importanza della nostra sanità, del nostro servizio unico, pure con i suoi difetti. Dobbiamo recuperare il rapporto con il cittadino paziente e voi siete quelli più prossimi a lui, quelli che passano con lui più tempo professionalmente.

Difendiamo il Ssn – ha detto ancora – universalistico e pubblico: non credo sia civile un paese che non garantisce le cure a una persona senza assicurazione. Facciamo, tutti insieme, ‘rinnamorare’ il cittadino del Ssn.

Al ministro la presidente Fnopi Barbara Mangiacavalli ha donato un libro fotografico sugli infermieri, con una dedica: Con l’auspicio di avviare un percorso comune per il riconoscimento e la valorizzazione della professionalità e dell’impegno delle centinaia di migliaia di infermieri che ogni giorno lavorano con un solo pensiero: il bene della persona.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)