Nurse24.it

romagna

No pronte disponibilità, presidio sindacati in Ausl Romagna

di Redazione

Un netto "no" al sistema delle "pronte disponibilità" per far fronte alle assenze improvvise nella sanità pubblica. Il fronte sindacale Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Nursind e Nursing Up ha manifestato nella mattinata di martedì 7 novembre insieme a 200 dipendenti di Ausl Romagna, in presidio davanti la sede legale dell'azienda, per esprimere tutta la propria contrarietà alla decisione unilaterale di introdurre pronte disponibilità per far fronte alle assenze improvvise.

Cgil, Cisl, Uil, Nursind e Nursing Up: stop tagli, adeguare organici

Con l'introduzione della pronta disponibilità per gli operatori sanitari - che l'azienda ha specificato essere destinata a pochi casi critici -, piuttosto che integrare gli organici - chiariscono i sindacati - si pensa di caricare il personale dipendente di ulteriore disagio e ulteriore lavoro.

È l'ennesimo segnale che la sanità pubblica è sempre più debole e a pagarne le conseguenze sono i professionisti del settore chiamati a farsi carico sulle proprie spalle dei continui tagli - proseguono- che inevitabilmente ricadono anche sulle prestazioni rese al cittadino.

In definitiva, reduci da tre anni di pandemia, al grido di “mai più” e “salviamo i nostri eroi”, ecco il ben servito, è l'amaro commento.

L'intenzione prospettata delle pronte disponibilità, piuttosto che fronteggiare le carenze di personale con l'integrazione degli organici, rappresenta solo la punta di un enorme iceberg nascosto, aggiungono i sindacati.

Così non è possibile chiedere sempre ai “soliti noti” di coprire le carenze di organico – proseguono - mettendo la propria vita in subordine alle esigenze organizzative del datore di lavoro.

Di qui la richiesta alla Direzione generale dell'Azienda Usl: si proceda con veri interventi risolutivi come, ad esempio, l'adeguamento degli organici, la giusta valorizzazione economica di tutti i dipendenti e soprattutto la garanzia di un adeguato recupero psico fisico e una maggiore conciliazione dei tempi di vita-lavoro.

Scopri i master in convenzione

Commento (0)