Nurse24.it

Dal 25 Ottobre curarsi gratis all’estero sarà possibile!

di Domenica Servidio

19ace523c3fcf08ab0aa2a0aa1b550ec

Tra pochi mesi i pazienti UE potranno infatti decidere dove farsi curare e operare. Da circa due anni l’Unione Europea ha votato questa direttiva che ha come obiettivo quello di dare ai pazienti europei gli stessi diritti, ovunque essi siano. Il 25 Ottobre segnerà quindi l’inizio di un importante cambiamento, che vede come protagonista il malato, il quale potrà liberamente scegliere il luogo in cui sottoporsi a controlli e cure necessarie.

Per i cittadini dell’Unione Europea si tratta di una riforma importante, che coinvolgerà 600 milioni di persone, due milioni circa di medici e più di venti milioni di infermieri. Verranno approvate nuove procedure amministrative che coinvolgeranno le regioni e consentiranno le stesse prescrizioni mediche ovunque.

Il ministro Beatrice Lorenzin predisporrà, per chi dall’estero vorrà curarsi in Italia, un sito istituzionale con la descrizione dei migliori centri di cura del nostro paese.

Il Ministro inoltre si è espressa in positivo su quello che molti già definiscono lo tsunami sanitario-amministrativo: "Sarà un’occasione per noi. Non nascondo che può preoccupare una simile organizzazione, ma potrebbe essere un modo per metterci in mostra. Per far conoscere le nostre eccellenze. Stiamo lavorando sui finanziamenti dei nostri ospedali che saranno destinatari delle scelte dei pazienti stranieri. Oggi abbiamo malati che si spostano da una Regione ad un’altra, a tempi brevi avremo una circuitazione europea. Finalmente non si parlerà soltanto di malasanità. So che diversi Paesi si sono già fatti avanti per stipulare accordi con le nostre strutture".

Finalmente Rivoluzione Sanitaria? Staremo a vedere.

NurseReporter

Commento (0)