Nurse24.it
Scopri i webinar gratuiti su Salute.LIVE

Eventi formativi

L'EBN: questo sconosciuto!

di Elvira La Montagna

IMG-20160513-WA0018

Perché garantire la buona pratica infermieristica utilizzando evidenze e ponendosi dubbi risulta ancora così difficile?

GENOVA. Durante il congresso “L’Infermiere: evoluzione e prospettive future” tenutosi a Genova il 13/05/2016, tra i vari argomenti trattati è emerso anche il termine EBN e il gap esistente tra quest'ultimo e la pratica quotidiana.

Perché garantire la buona pratica infermieristica utilizzando evidenze e ponendosi dubbi risulta ancora così difficile?

Molti infermieri purtroppo, ancora non hanno chiaro la definizione di EBN (Evidence-Based Nursing) e tale disconoscenza causa rallentamenti nell'avanzamento di tecniche sempre più dettagliate e già provate, che garantirebbero un'assistenza di qualità.

Il modello dell’Evidence-Based Medicine (EBM), che sostiene la necessità di migliorare la qualità delle basi scientifiche della medicina mediante un impiego sistematico delle nuove conoscenze e delle prove di efficacia derivate dalla ricerca clinica, ha iniziato a diffondersi a livello internazionale nei anni novanta. Con la progressiva diffusione del movimento, i principi dell’EBM sono stati estesi a differenti professioni e discipline sanitarie, dando origine a modelli specifici come l’Evidence-Based Nursing (EBN) per gli infermieri; progressivamente i vari modelli sono stati racchiusi sotto un unico termine, l'Evidence-Based Practice.

L'Evidence-Based Nursing (EBN) è “un processo per mezzo del quale gli infermieri assumono le decisioni cliniche utilizzando le migliori ricerche disponibili, la loro esperienza clinica e le preferenze del paziente ..." (DiCenso A, Cullum N, Ciliska D. Implementing evidence based nursing: some misconceptions [Editorial]. Evidence Based Nursing 1998; 1:38-40).

L'EBN costituisce una potente strategia di formazione autogestita fornendo la base per il proprio auto-apprendimento. Qualunque professionista, durante la propria attività, si trova nella necessità di trovare risposte a domande che il caso che sta affrontando gli sollecita: è giusto quello che sto facendo? Potrei farlo in un altro modo? Come posso migliorare il mio intervento? Quale potrebbero essere le reazioni della persona che sto assistendo?. Ognuno di noi si trova, quindi, in una condizione di dubbio e il dubbio è il generatore di ogni conoscenza. L'EBN fornisce una strategia, una metodologia operativa per trovare le risposte ai bisogni di sapere che nascono dalla nostra attività assistenziale, mettendoci nelle condizioni di formulare nel modo corretto un quesito per cui si può trovare una risposta.

L'EBN non significa fare ricerca. La ricerca è un indagine sistematica intrapresa per scoprire fatti o relazioni e raggiungere conclusioni usando un metodo scientifico, mentre nell'EBN la ricerca è bibliografica ed è basata sulla identificazione e sul recupero più o meno sistematico della letteratura su uno specifico tema o per uno specifico obiettivo.

Iscriviti

Commento (0)