Nurse24.it

Testimonianze

Stefano Elli, l’infermiere che emoziona con il video L’Infermiera

di Sara Di Santo

Ogni giorno migliaia di donne e uomini si prendono cura di persone nei momenti più difficili della loro vita. Infermieri.

Il regista del video presentato al Congresso Aniarti 2016

Il 35° Congresso Aniarti ha avuto per tema il lavoro del prendersi cura, tratto di fondo dell’assistenza infermieristica. Il prendersi cura è una scelta. Non è una casualità. È un modo di vivere, di agire, di costruire una collettività o una comunità.

Lo ha descritto molto bene Stefano Elli, infermiere di Terapia Intensiva, che si definisce poco pratico con le parole, ma che con i sentimenti ci sa fare molto bene.

Con il suo video “L’Infermiera” Stefano ha toccato corde che ogni collega ha bisogno di sentir vibrare dentro di sé e di veder vibrare negli altri, riconoscendosi parte di un tutto molto più grande.

Capita che le parole, le situazioni e i contesti vengano strumentalizzati, esasperati, distorti; capita di veder allestite campagne denigratorie nei confronti degli infermieri e di assistere ad eroici tentativi di invertire questa tendenza da parte della categoria stessa.

Quando, ecco: arriva un filmato come quello di Stefano e torniamo a renderci conto che di eroica c’è sempre e solo la normalità. Una normalità che non disperde energie nel confutare tutte le cose negative, false e avvilenti che le vengono scagliate contro. Una normalità che propone, che costruisce, che mette in campo la forza e la dignità dell’orgoglio professionale. Sempre, nonostante tutto e malgrado tutti.

Il video, grazie anche alla collaborazione di Stefania Ceccarelli, Alberto Lucchini e Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Monza, è stato girato nelle aree della terapia intensiva senza riprendere degenti reali, ma ricreando contesti assistenziali che fra quelle mura si vivono ogni giorno.

Si tratta di uno spaccato della vita degli infermieri di terapia intensiva, ma in realtà quello che vediamo è emblematico e rappresentativo dell’intera categoria infermieristica, sempre a cavallo tra la fatica dell’impegno quotidiano - nella pratica e nella formazione – e la ricerca del giusto riconoscimento sociale.

Con la curiosità tipica dei bambini veniamo pungolati a risolvere la questione del valore del lavoro dell’infermiere. Predisposti alla competizione come siamo, l’impulso di prevalere su un’altra categoria sembra automatico, così come sembra inevitabile la gara alla ricerca di chi sia più importante di chi altro.

Questo video smonta ogni tentativo di prevaricazione. Elli dà un taglio nuovo e al tempo stesso naturalissimo della professione: l’unica risposta vera, autentica, alla domanda ma l’infermiere è importante? è quella che ciascun professionista dà a sé stesso, nel silenzio dei propri pensieri. Nella profondità del sorriso che affiora quando ripercorre cosa e quanto siano in grado di fare, ogni giorno, le sue mani, il suo intelletto, il suo cuore e il suo stomaco.

Convinti che questo video esprima valori universali, abbiamo pensato di tradurlo in inglese per fare in modo che ne possano godere quante più persone possibili.The Nurse - versione inglese del video “L’Infermiera” 

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)