Nurse24.it

farmaci

Cos'è la farmacocinetica

di Chiara Vannini

La farmacocinetica, tra le branche della farmacologia è quella che studia l’effetto che produce un farmaco sull’organismo. Le quattro fasi che ripercorre il farmaco sono assorbimento, distribuzione, metabolismo ed escrezione.

Farmacocinetica: cosa succede a farmaco e organismo

Per riassumere le quattro fasi che ripercorre il farmaco si utilizza l’acronimo ADME.

Assorbimento (A)

L’assorbimento è la modalità secondo la quale il farmaco entra nell’organismo e arriva nel circolo ematico. A seconda della modalità di somministrazione del farmaco, questo viene assorbito a velocità diverse.

Si parla di biodisponibilità per intendere il tempo necessario al farmaco per essere “disponibile”, ovvero efficace. Ad esempio, la terapia somministrata per via orale sarà sicuramente più lenta, come assorbimento, di quella somministrata per via endovenosa.

Inoltre, nonostante il farmaco sia lo stesso, ogni persona può assorbirlo in maniera diversa. Si parla infatti di variabilità individuale dell’assorbimento di un farmaco.

Per convenzione si afferma che in un gruppo di persone le differenze individuali sono normalmente comprese tra +/- 20% (percentuale dichiarata dalle linee guida del farmaco).

Per alcuni farmaci, in realtà, questa percentuale variabile di assorbimento è eccessiva. Basti pensare al Warfarin (Coumadin®) in cui minime concentrazioni influiscono in maniera importante sul paziente. Per questo motivo, per i farmaci definiti “critici” (con basso indice terapeutico) l’intervallo è del +/- 10%.

I farmaci agiscono andando ad interagire con i recettori, delle sostanze chimiche, grazie alle quali, legandosi, producono degli effetti.

Un recettore è infatti una molecola della cellula che, legandosi al farmaco, produce degli effetti. I recettori possono essere ad esempio gli ormoni o i neurotrasmettitori.

Distribuzione (D)

La distribuzione è il modo in cui il farmaco si distribuisce nell’organismo. Affinché abbia effetto, il farmaco deve raggiungere il target previsto.

Metabolismo (M)

Il metabolismo è il modo in cui l’organismo modifica il farmaco, ovvero come vengono scomposte le varie molecole.

Il metabolismo può avvenire nel fegato, nei reni, nell’intestino o nei polmoni.

Escrezione (E)

L’escrezione è il modo in cui l’organismo elimina il farmaco. Le vie di escrezione sono:

  • Renale
  • Fecale
  • Attraverso l’espirazione
  • Attraverso la sudorazione
  • Attraverso la saliva
NurseReporter
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari
Articoli correlati

Commento (0)