Nurse24.it
scopri i vantaggi della convenzione

Area chirurgica

Digestive Surgery: a Roma il congresso ECM

di Domenica Servidio

“Digestive Surgery: Surgeon between soul and robot” è il nome del congresso che si sta svolgendo a Roma, dal 2 al 4 dicembre, presso il Crowne Plaza. Un interessante congresso di Chirurgia generale, suddiviso in tre giornate accreditate ECM, indetto dal Prof. Antonio Brescia e dal Prof. Massimo Carlini.

Tre giornate accreditate ECM

Florence Nightingale

Nell’arco delle tre giornate accreditate ECM, si svolgeranno sessioni parallele e plenaria, che spazieranno dalla chirurgia del pancreas, alla chirurgia del colon e del retto.

Sabato 4 Dicembre, vi sarà una sessione, dedicata all’attività degli infermieri in fase intraoperatoria, di cui è stato richiesto il patrocinio all’OPI di Roma, dal titolo: “Il Valore del Tempo nel Blocco Operatorio: Flow Surgery Model”, evento coordinato dal Dott. Gianfranco Apollonio, Funzione Organizzativa dei Blocchi Operatori dell’Azienda Sant’Andrea e dalla Dott.ssa Monica Buschi, Incaricata Funzione di Coordinamento Blocco Operatorio 1.

Tale giornata formativa, sarà l’occasione per descrivere il nuovo modello gestionale/organizzativo, introdotto dal Blocco Operatorio 1 dell’A.O. Sant’Andrea di Roma. Parliamo di un modello che guarda alla Lean Organization e mira alla riduzione degli sprechi. Un cambiamento importante che esplicita il passaggio, da un modello assistenziale per compiti, al Flow Surgery Model.

Flow Surgery Model, che cos’è?

Il Flow Surgery Model include in tre parole, le importanti novità messe in atto dal personale infermieristico della Sala Operatoria del Sant’Andrea, il quale parte dall’analisi delle criticità presenti in reparto e guarda ad un’assistenza di qualità che mira alla standardizzazione dei processi interni, ad una formazione del personale neo-assunto che segua un percorso mirato, il quale prevede tre momenti di valutazione nel corso del primo semestre, finalizzato a facilitare l’apprendimento e i tempi di inserimento in unità operativa.

Time Manager, chi è?

Viene inoltre introdotta una nuova importante figura infermieristica trasversale, denominata Time Manager, il quale è dotato di competenze clinico-assistenziali avanzate e ha molteplici funzioni, tra cui quello di:

  • verifica e preparazione del materiale necessario per l’intervento successivo
  • verifica del corretto svolgimento delle procedure finalizzate alla riduzione dei tempi di preparazione delle sale, tra un paziente e un altro
  • riduzione del tempo di turnover
  • anello di congiunzione tra sala operatoria e Centrale di Sterilizzazione per l’approvigionamento dello strumentario degli interventi successivi e/o problematiche che possano insorgere durante gli interventi in corso di esecuzione
NurseReporter

Commento (0)